Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Lega Pro: tentata combine, deferimento per il Matera

Lega Pro: tentata combine, deferimento per il Matera

Appassionante e senza soste, il campionato di Lega Pro sorprende al ritmo di una novità al giorno, sempre per questioni extra campo. L’ultima in ordine temporale riguarda il Matera, deferito oggi per una tentata combine risalente allo scorso campionato. Il procuratore federale e il procuratore federale aggiunto della Figc hanno deferito al Tribunale federale nazionale Alessandro Desolda, all’epoca dei fatti ds del Taranto, e Saverio Columella, all’epoca dei fatti persona che svolgeva attività all’interno e nell’interesse del Matera “per avere, prima di Taranto-Matera del 30 marzo 2014, posto in essere atti diretti ad alterare il risultato della gara al fine di assicurare un vantaggio” al Matera, a sua volta deferito per responsabilità oggettiva.

A denunciare la presunta combine era stato il difensore Claudio Miale, all’epoca in forza al Taranto e anche lui già tesserato in precedenza con il Matera. L’esperto difensore pugliese, classe ’82, aveva dichiarato che era stato avvicinato da un ex dirigente rossoblù con la richiesta di stabilire il risultato a tavolino. Il giocatore aveva a subito rifiutato la proposta, avvertendo gli organi preposti. A rivelare la tentata combine dopo la gara contro il Matera era stato il presidente del Taranto, Fabrizio Nardoni. E la Procura Federale ha aperto le indagini, che si sono concluse a distanza di un anno e due mesi.