Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Agyei fa crollare San Vito e serie utile Il Benevento vince 1-0 con il Cosenza

Agyei fa crollare San Vito e serie utile Il Benevento vince 1-0 con il Cosenza

di Valter Leone – Agyei batte il Cosenza con una perla e blinda il secondo posto del Benevento. Crolla il fortino San Vito che con Roselli non aveva mai perso nelle precedenti tredici partite. E si ferma anche la serie utile dopo undici partite. I rossoblu sono arrivati a questa sfida spremuti, non solo fisicamente ma soprattutto mentalmente. E poi con una formazione incerottata. Alla fine i calciatori si sono presi ugualmente l’applauso dei tifosi, perché salvezza e Coppa Italia di Lega Pro sono due straordinari obiettivi. E corsa al nono posto non ancora chiusa perché sabato prossimo ci sarà lo scontro diretto in casa del Melfi dove bisognerà vincere.

Quando le motivazioni sono tutto. E sotto questo aspetto si partiva alla pari, perché se è vero che da una parte c’era un Benevento a caccia della migliore posizione possibile in chiave play off, dall’altra c’era un Cosenza che comunque ambiva al nono posto quello che garantisce la partecipazione alla fase preliminare della Tim Cup. In campo sembra che i campani, almeno nel primo tempo, ci mettono qualcosa in più anche perché le iniziative dei rossoblu sono fumose come la punizione di Arrigoni calciata nelle braccia di Piscitelli (8′) e la sventola di Fornito dal limite finita alta sulla traversa (20′). Sia chiaro: non è che sia una bella partita, però il Benevento dà l’impressione di essere più squadra e al 28′ l’ex Mazzei con una giocata personale chiama Ravaglia alla deviazione in angolo con una conclusione dal limite. È il preludio al gol che arriva al 31′ con un sinistro al volo di Agyei dal limite e il pallone che si insacca sotto l’incrocio. Il vantaggio del Benevento svegli di colpo il Cosenza: Criaco viene anticipato in angolo al momento della conclusione (33′), il centrocampista si ripete con un sinistro dal limite sugli sviluppi di un calcio di punizione di Fornito ma sulla linea salva Pezzi (37′). Stop.

Il secondo tempo sembra la fotocopia del primo. Apre Fornito con una debole conclusione dal limite (4′) ma sul capovolgimento è il Benevento ad avere una ghiotta occasione, bella giocata sulla destra Celjak-Mazzeo-Celjak con conclusione di Marotta che sfiora il palo. Al 23′ poi è Melara che chiama Ravaglia alla parata. Nel frattempo Roselli ha stravolto il Cosenza con Cesca e Cori punte centrali più Calderini esterno a sinistra: una squadra super offensiva che per produrre il primo pericolo bisogna attendere il 39′ con una giocata personale proprio di Calderini, destro dal limite che Piscitelli respinge con i pugni sul pallone si avventa Cori che tutto solo calcia addosso al portiere. Sui titoli di coda dalla destra Corsi con Statella che colpisce di testa sul primo palo, pallone che finisce di poco a lato. E il Cosenza saluta il San Vito con una sconfitta, la prima per Roselli davanti al proprio pubblico.

COSENZA 0

BENEVENTO 1

MARCATORE Agyei al 31′ p. t.

COSENZA (4-4-2) Ravaglia; Corsi, Carrieri, Magli (dal 10′ s. t. Tedeschi), Blondett; Criaco, Arrigoni, Fornito (dal 19′ s. t. Cesca), Statella; De Angelis (dal 13′ s. t. Calderini), Cori. In panchina: Saracco, Novello, Tortolano, Gaudio. Allenatore: Roselli.

BENEVENTO (3-5-2) Piscitelli; Padella, Lucioni, Pezzi; Celjak, Doninelli (dal 20′ s. t. Allegretti), De Falco, Agyei, Som (dal 29′ s. t. Campagnacci); Mazzeo (dal 15′ s. t. Melara), Marotta. In panchina: Pane, Scognamiglio, D’Agostino, Eusepi. Allenatore: Cinelli.

ARBITRO Schirru di Nichelino

NOTE paganti 876, abbonati 325, incasso di 10.176 euro. Ammoniti Padella, De Angelis, Marotta. Angoli: 3-1 (p. t. 2-1). Recupero: p. t. 2′; s. t. 3′.