Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio Serie D: Montalto senza società ma a caccia di una salvezza miracolosa

Calcio Serie D: Montalto senza società ma a caccia di una salvezza miracolosa

di Valter Leone – Nel panorama calcistico calabrese sta passando sottotraccia un possibile miracolo sportivo. È quello che sta cercando di costruire il Montalto in serie D: poco più di un mese fa veniva dato per spacciato. Già retrocesso in Eccellenza. Crisi di risultati sul campo ai quali non sono riusciti a porre rimedio Nappi, Altomare e ancora Nappi: giovani allenatori con un passato, di altissimo livello, da calciatori in serie A e serie B. E poi una crisi societaria dalla quale non si è mai usciti, con il presidente Francesco Candelieri rimasto in sella ma giusto per garantire il minimo indispensabile per portare la stagione alla conclusione. Ma senza un futuro certo, anzi: tutt’altro. Domenica scorsa la squadra si è recata a Marcianise con un nove posti e tre auto dei calciatori e tecnici. La squadra a febbraio scorso, dopo il secondo esonero di Nappi, è stata affidata a Lorenzo Barbieri già allenatore della Juniores e secondo del funambolico ex attaccante.

Il destino, comunque, sembrava segnato nonostante l’esordio vincente in casa della Battipagliese (4-0). Seguirono quattro sconfitte di fila con Sorrento, Roccella, Neapolis e Frattese. Poi la svolta: nelle ultime 6 partite il Montalto ha centrato 3 vittorie e altrettanti pareggi che, complice la brusca caduta del Tiger Brolo, hanno riaperto i giochi. Adesso, a due giornate dalla conclusione, un solo punto separa la squadra di Barbieri dai play out. “Noi stiamo facendo grandi sacrifici e – dice il Capitano Andrea Musacco – sappiamo che non abbiamo alternative alle due vittorie negli ultimi 180′. Intanto dobbiamo fare 6 punti, poi faremo i conti. Non dipenderà soltanto da noi, ma anche da quello che faranno gli altri. E poi – aggiunge l’esperto jolly del Montalto – anche per noi non sarà una passeggiata visto che domenica ospiteremo l’Agropoli, poi andremo a Gioia Tauro”.

Lo scatto decisivo domenica scorsa: pesante successo a Marcianise per 4-2 e vittoria dedicata a Danilo Mazzei, giovane compagni di squadra che nella settimana che ha preceduto la trasferta in Campania si è rotto il perone durante un allenamento. A impreziosire la vittoria dei biancoazzurri la sconfitta del Tiger Brolo al 5′ di recupero. “Noi ce la metteremo tutta. Andarci ai giocare i play out – conclude Musacco – è un motivo di orgoglio, un giusto premio per tutti i compagni di squadra e chi in questo momento così difficile ci sta dando una mano”.