Home / Sport Strillit / Lega Pro: Macalli squalificato per 6 mesi, si dimette ?

Lega Pro: Macalli squalificato per 6 mesi, si dimette ?

Campionato di Lega Pro senza pace. Mario Macalli presidente della terza serie, è stato squalificato per 6 mesi. La Federcalcio ha infatti reso noto che “Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare ha sanzionato con 6 mesi di inibizione il presidente della Lega Pro, Mario Macalli, in parziale accoglimento del deferimento disposto dalla Procura Federale lo scorso 9 marzo”. La richiesta dell’accusa del procuratore Palazzi era di 8 mesi di squalifica.

La squalifica di Macalli è dovuta al caso Pergocrema (club della città natale di Macalli) e il fallimento del club lombardo datato 2012. Macalli, non elargendo i contributi della legge Melandri al Pergocrema, aveva interferito con la situazione economica del club già complicata. Secondo l’accusa, il presidente di Lega Pro “stabilì chi dovesse svolgere l’attività calcistica professionistica nella città di Crema venendo meno al suo ruolo di imparzialità, in conflitto di interessi per l’acquisizione di marchi relativi e denominazioni di società sportive rimanendo a tutt’oggi titolare di tre dei quattro marchi registrati a suo nome”. Caos quindi per quanto riguarda la presidenza e la possibile decadenza di Macalli.  Darà le dimissioni o rimarrà in sella? La squalifica di 6 mesi inoltre cade in una curiosa ‘terra di mezzo’: secondo lo Statuto infatti per indire nuove elezioni è necessaria una squalifica per un ‘periodo maggiore di 6 mesi’, esattamente la stessa pena inflitta a Macalli.