Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Gigliotti e il momento magico del Rende:“Tutti i presupposti per andare in Lega Pro”

Gigliotti e il momento magico del Rende:“Tutti i presupposti per andare in Lega Pro”

di Valter Leone – “Noi vogliamo arrivare il più in alto possibile, perché qui c’è un gruppo unico, uno staff di una professionalità che con i dilettanti non ha nulla a che vedere e una società che ci fa stare benissimo. Il massimo”. Il giorno dopo Denny Gigliotti si gode il momento magico suo e del Rende: il successo, netto, sulla Leonfortese fa sì che il Rende possa chiudere in cassaforte il secondo posto grazie al +4 sull’Agropoli a due giornate dalla conclusione. “Noi come squadra daremo il massimo per arrivare il più lontano possibile, adesso tutti gli avversari ci affrontano con uno spirito diverso perché hanno imparato a conoscere il nostro valore. Evidentemente adesso è proprio il Rende la squadra più temibile, quella che tutti vorrebbero evitare”.

L’attaccante esterno di Cicala in provincia di Catanzaro sta vivendo la sua migliore stagione a livello personale, anche in termini di gol. Con la doppietta alla Leonfortese ha toccato quota 10 nella classifica dei marcatori. “Per me – dice sorridendo Gigliotti – già al quinto centro avevo stabilito il mio primato personale che era di 4 gol con la maglia dell’Hinterreggio… Sono molto felice, ma soprattutto lo sono per la squadra. Ripeto, può sembrare una frase fatta che nel calcio ripetono in tanti ma la vera forze di questo Rende è il gruppo. Fantastico. Ed è a loro che dedico la mia doppietta”. Per Gigliotti, 24 anni da compiere il prossimo 20 luglio, quella in corso rappresenta anche la stagione in cui è maturato moltissimo dal punto di vista tattico. “Grazie al lavoro di Trocini: l’allenatore è stato molto bravo, mi ha aiutato a crescere. Ho sempre giocato da attaccante esterno, con lui vengo utilizzato spesso da mezzala (com’è successo proprio contro la Leonfortese, ndc) e alcune volte ho giocato anche da esterno basso”.

Adesso le ultime due tappe prima di cominciare la lotteria dei play off, da quest’anno con una nuova formula: il Rende, da seconda in classifica, aspetterà di conoscere l’avversario dopo che si saranno affrontati fra di loro quinta contro quarta e la vincente contro la seconda dalla quale sfida uscirà fuori la squadra che farà visita ai biancorossi. Si diceva, ultime due tappe: la trasferta contro il Due Torri, poi chiusura della regular season al Lorenzon contro l’Akragas da domenica pomeriggio già in Lega Pro. “Qui – conclude Gigliotti – ci sono tutti i presupposti per fare bene anche nei professionisti. E poi Rende ha una grande tradizione nell’ex serie C: credo che i tempi siano maturi per poterci tornare: Ma adesso chiudiamo prima il campionato, perché il secondo posto non è aritmetico…”. Il vantaggio sull’Agropoli è di 4 punti più lo scontro diretto a favore (successo al Lorenzon e pareggio in Campania), per cui dovrebbe accadere un vero e proprio terremoto. La certezza è che il Rende vola anche sulle ali di Gigliotti.