Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Bocale retrocesso in Promozione. I giocatori: “Comunque a testa alta”

Bocale retrocesso in Promozione. I giocatori: “Comunque a testa alta”

Non doveva andare proprio cosi. Il Bocale Calcio perde i play out contro il Castrovillari e retrocede in Promozione. I programmi ad inizio stagione erano sicuramente ben altri, non si poteva certo competere con la corazzata Palmese, ma i play off erano alla portata dei reggini. A distanza di tre anni si torna in Promozione, ma la società non ha certo intenzione di fare un passo indietro anzi. Smaltita la delusione per quanto successo, si metterà al lavoro per programmare la prossima stagione.

Il “voglio vincere” pronunciato dal tecnico mister Lo Gatto ad inizio stagione, miete l’ennesima vittima. La stessa frase fu pronunciata nel 2009 dal tecnico della Reggina Walter Novellino e nell’anno del centenario anche dal presidente Foti, morale della favola: due stagioni fallimentari di cui una culminata con la retrocessione.

Ironia a parte, è veramente una stagione da dimenticare. Partiamo dai numerosi infortuni che hanno colpito la squadra costringendo il tecnico a scelte forzate, la sterilità in fase offensiva (il terzo peggiore attacco del campionato), ma soprattutto i quindici pareggi. Il Bocale dovrà inoltre recitare il “mea culpa” per i due match-ball interni buttati al vento contro Sambiase e Brancaleone. Decisivo è stato anche il girone di andata in cui è stato vissuto un periodo di difficoltà, con tante sconfitte in casa che alla lunga sono costate carissime.

La retrocessione è ovviamente inaspettata dopo il gran lavoro soprattutto di rinforzo societario compiuto la scorsa estate.

Nonostante tutto però, tecnico e giocatori possono camminare a testa alta gli errori se ci sono stati, sono tutti della società che ne farà tesoro. Le lacrime a fine gara di tutti i giocatori capitanati da Cosimo Saviano fanno capire che questi ragazzi hanno sudato la maglia fino all’ultimo secondo. La società ripartirà più forte di prima,