Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Pentathlon Lanci Master – Il reggino Umberto Laganà conquista il titolo italiano

Pentathlon Lanci Master – Il reggino Umberto Laganà conquista il titolo italiano

Sabato 11 e domenica 12 aprile  l’impianto di atletica leggera A. Vestuti di Salerno, ha ospitato i  Campionati Italiani Pentathlon Lanci Master, che ha visto impegnati numerosi atleti che, con lo spirito proprio dei decatleti, si sono dati battaglia nelle due giornate di gara, con la voglia di primeggiare sui compagni in gara, ma non disdegnando di profondere consigli tecnici al propri “avversari”, tra un lancio e l’altro. Presenti per la Calabria solo tre atleti: Maria Grandinetti (SF50 -Atletica Cosenza), Sabatino Vespier (SF70 – Atletica Amatori Reggio Calabria) e Umberto Laganà (SF75 – Atletica Amatori Reggio Calabria). Ed è stato appunto il più “veterano”, Umberto Laganà a conquistare il titolo italiano della sua categoria, dopo essersi aggiudicato 4 dei 5 primi posti nelle singole gare in programma. Ha vinto le gare del peso con la misura di m. 10,09; il martello con m. 29,46; il giavellotto con m. 28,88 e il martellone da kg. 7,260 con la misura di m. 10,22. Piccolo neo, che gli ha impedito di fare l’en-plein, è stata la gara del lancio del disco, dove ottiene m. 26,03, ma costretto a cedere la prima posizione al romano Francesco Guarino che lo supera di circa due metri. Il punteggio finale per Umberto Laganà è di 3.256 punti. Nella gara riservata agli m70, il compagno di squadra Nello Vespier, ottiene la quinta posizione col punteggio di 2.010 punti. La rappresentante dell’Atletica Cosenza, Maria Grandinetti, pur migliorandosi rispetto allo scorso anno di oltre 100 punti, deve accontentarsi di un valido secondo posto col punteggio finale di 2.882 punti. Le singole prestazione nelle cinque gare sono state: peso – m. 8,29; disco m. 24,21;  martello m. 28,33; giavellotto m. 23,89 e martellone m. 11,21.