Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / L’Amatori Rugby Messina perde il derby siciliano con l’Amatori Catania

L’Amatori Rugby Messina perde il derby siciliano con l’Amatori Catania

Nonostante le speranze riposte in una vittoria, l’Amatori Rugby Messina non riesce ad aggiudicarsi l’odierno derby siciliano con l’Amatori Catania Rugby, disputato oggi pomeriggio al campo etneo Benito Paolone. Il risultato finale è 17 – 7.

La trasferta carica della speranza di mantenere il quinto posto, vede, invece, i peloritani scivolare nuovamente in fondo alla classifica, fermi a 6 punti, mentre Catania passa a 9 punti.
L’incontro, caratterizzato dal nervosismo e dai numerosi fischi dell’arbitro che frammentano il gioco, vede ripetuti cartellini gialli assegnati ad ambedue le formazioni.
Nel primo tempo è evidente la superiorità dell’Amatori Catania soprattutto, in mischia, riuscendo ad intascare la prima meta ed un piazzato. Al secondo tempo, l’Amatori Messina cerca di imporsi, e realizza una meta. I messinesi, inoltre, sanno affrontare bene l’attacco degli avversari e gestiscono brillantemente i tre quarti. Purtroppo vengono vanificate altre possibilità di realizzare ulteriori punti, sbagliando alcune occasioni presentate da tre touch sulla linea dei 5 metri. Il resto lo fa quella meta tecnica assegnata all’Amatori Catania, contestata da parte dei messinesi, perché ritenuta molto dubbia.
Il coach Daniel Antonio Insaurralde commenta la partita con tono amaro: “Sono deluso da una prestazione che ha vanificato le ottime potenzialità che avevamo per vincere. Nonostante il sensibile miglioramento della squadra nel corso del secondo tempo, non si è riusciti a concludere alcune azioni che potevano portarci altre mete. Discutibile, inoltre, a mio avviso, la meta tecnica assegnata al Catania”.
Il primo tempo, dunque, delinea un match accesso. I padroni di casa riescono a sfruttare una touch degli ospiti sui 22 metri, conquistando l’ovale e, avanzando dal lato chiuso, segnano all’11’ con Gabriele Guglielmino; Borina trasforma. Poi, al 25’, la punizione a favore degli etnei, centrata da Borina. Parziale 10 – 0.
Nel secondo tempo al 5’ arriva per i biancorossi l’occasione che cercano, con la palla ottenuta da una mischia e Miduri che va in meta; trasformazione di Bertè. Al 17’ la meta tecnica per l’Amatori Catania, con la trasformazione di Borina. Finale 17-7.

TABELLINO:
1° tempo
11’ meta Gabriele Guglielmino; trasformazione Borina
25’ punizione Borina
2° tempo
5’ meta Miduri; trasformazione Bertè
17’ meta tecnica Amatori Catania; trasformazione Borina
Gialli: 19’ 1° t D’Apice; 29’ 1° t Martelli; 3’ 2° t Ardito; 26’ 2° t Pezzotti; 31’ 2° t Camino.

(continua)
Amatori Rugby Catania: Borina, Montedoro, Calamaro, Greco (40’ Sciuto 2° t), Di Paola, Camino, Di Prima, Gabriele Guglielmino, Martelli, Palmieri (28’ 2° t Scuderi), Giustolisi (10’ 2° t Di Raimondo), Minnì, Fabrizio Guglielmino, Maita, Ardito (19’ 2° t Russo).
A disposizione: Certo, Battaglia, Di Guardo
Allenatore: Ignazio Vittorio.

Amatori Rugby Messina: Romagnoli, Santamaria (34’ 2° t Salayman), Santilano, Sabanovic, Dejean (18’ 2° t Placanica), Lafalla, Bertè, Spanò (17’ 2° t Guglielmo), Scaloni, Miduri, Garozzo, Blandino, Pezzotti, Lo Re, D’Apice (17’ 2° t Cipriano)
A disposizione: Sindona, Tornesi, Perri
Allenatore: Daniel Antonio Insurralde

Arbitro: Ruta di Perugia
Gdl: Cappello e Gurrieri di Ragusa