Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 – Serie C1, Amantea e Maestrelli salve

Calcio a 5 – Serie C1, Amantea e Maestrelli salve

Maestrelli – Five Soccer Cz  2 – 2
Marcatori: Arcudi (M), Chiaia (M), 2 Posella (F)

Chiaia Antonio

La Maestrelli riesce ad impattare sul 2 – 2 a soli cinque minuti dal termine nella gara contro la Five Soccer e può dunque festeggiare la tanto agognata salvezza diretta in virtù degli scontri diretti favorevoli contro il Città di Vibo (5 – 2 a Vibo ; 8 – 3 a Reggio). La Five, invece, viene comunque “graziata” dai cugini del Barcollando e dal Real Rogit, che con le rispettive sconfitte non riescono a superare in classifica i catanzaresi, che si piazzano dunque alle spalle dello Zefhir al terzo posto in graduatoria.
Partita equilibrata, con le due squadre che si danno battaglia già dalla prima frazione, in cui le rispettive motivazioni delle due squadre (la salvezza per i padroni di casa, il terzo posto per gli ospiti) tendono un pò a bloccare il gioco ed a far latitare le occasioni da rete. Tra le tante motivazioni in campo quest’oggi c’è anche quella personale di Emanuele Zurlo, autentico bomber e trascinatore della Five che con le sue reti è andato sempre più su nella classifica marcatori. Nonostante l’equilibrio il punteggio si sblocca nella prima frazione, con la rete di Arcudi che vale il vantaggio per la Maestrelli. La reazione dei catanzaresi non riesce a portare al pareggio e dunque i padroni di casa riescono a condurre l’1 – 0 fino alla pausa.
Nella ripresa l’inerzia della partita sembra cambiare, con gli ospiti che prendono in mano il pallino del gioco e provano a far arretrare sempre di più il baricentro della Maestrelli. La pressione della Five viene premiata dalla rete del pareggio firmata da Posella. I padroni di casa sembrano accusare il colpo, consapevoli che una ulteriore rete dei catanzaresi li spingerebbe nuovamente nella zona rossa. Le paure sembrano diventare realtà quando ancora Posella riesce a superare l’estremo difensore locale, completando la rimonta per i suoi e portando il parziale sull’1 – 2. Sotto di una rete e con il Città di Vibo che dilaga sul campo del Rogit, la Maestrelli sarebbe momentaneamente costretta agli spareggi play-out. I padroni di casa provano allora a forzare la linea difensiva degli ospiti, che cede a cinque minuti dalla fine, quando Chiaia al termine di una bella azione corale trova il goal che di fatto vale la salvezza diretta per la Maestrelli e vanifica la contemporanea vittoria del Città di Vibo.

Real Rogit – Città di Vibo 3 – 7
Marcatori: 2 Amodeo (R), Brunetto (R), 2  Briga D. (V), 2 Policaro (V), Paternò (V), Lo Bianco S. (V), Briga A. (V)

Briga Daniele Citta Vibo 2

Il Città di Vibo riesce a fare il colpaccio, passando per 3 – 7 sul campo del Real Rogit, agganciando la Maestrelli a quota 32 punti in classifica, ma non riuscendo comunque ad ottenere la salvezza diretta a causa degli scontri diretti con i reggini che li vedono in svantaggio (finì 5 – 2 a Vibo per gli uomini di Lo Bianco, mentre al ritorno i reggini si imposero 8 – 3 sul proprio terreno di gioco). Real Rogit che, invece, non riesce ad approfittare del pari della Five Soccer e della sconfitta del Barcollando e rimane al quinto posto, che gli varrà il doppio scontro nei play-off contro lo Zefhir.
Ospiti che sin da subito partono con il piede sull’acceleratore, trovando la via del vantaggio grazie al solito Daniele Briga. La reazione del Real Rogit non si fa attendere e porta al ristabilimento della parità con il goal di Amodeo. Il Città di Vibo però ha bisogno dei tre punti e prima del riposo è ancora Daniele Briga a portare in vantaggio i vibonesi, che vanno al riposo avanti 1 – 2.
Dopo un primo tempo tutto sommato equilibrato, nella ripresa il Real Rogit crolla e sembra scomparire dal terreno di gioco, totalmente in balia di un Città di Vibo che sembra indemoniato e che allunga sull’1 – 4 grazie alla doppietta di Policaro. Lo shock delle due reti ospiti non sveglia il Rogit, che viene ancora colpito dai vibonesi, abili a trovare la via del goal prima con Paternò e poi con Salvatore Lo Bianco. I padroni di casa trovano un sussulto d’orgoglio ed accorciano le distanze grazie ai goal di Amodeo e Brunetto, ma è un fuoco di paglia, perché il Città di Vibo chiude definitivamente la contesagrazie alla rete di Antonio Briga, che fissa il punteggio sul 3 – 7 finale che, anche se non consente agli uomini di Lo Bianco di evitare i play-out, permetterà loro di disputare lo spareggio contro la Roglianese in una posizione di partenza favorevole.

Futsal Kroton – Zefhir Mega Five 3 – 4
Marcatori: 2 Zanda (K), Graziani (K), 2 Presini (Z), Zoccali (Z), Cuzzocrea (Z)

Presini

Lo Zefhir blinda il secondo posto in classifica, che gli consentirà di disputare i play-off in qualità di squadra meglio piazzata all’interno della griglia, espugnando il campo del Futsal Kroton in rimonta con il punteggio di 3 – 4. Gli uomini di Carella se la vedranno contro il Real Rogit, mentre per effetto dei risultati maturati in quest’ultimo turno sugli altri campi i pitagorici disputeranno i play-out contro il Città di Fiore.
Venendo al racconto della partita c’è da raccontare del buon avvio dei padroni di casa, che sfruttano due indecisioni in fase di costruzione da parte dello Zefhir per andare altrettante volte in goal tra il 9′ ed il 10′, prima con Graziani e successivamente con Zanda. La risposta degli ospiti arriva immediatamente e porta la firma di Zoccali, che va a riaprire i giochi. I tentativi dello Zefhir di giungere al pareggio prima della pausa non portano frutti ed i padroni di casa riescono a mantenere il 2 – 1 fino alla pausa.
Nella ripresa la buona lena degli uomini di Carella viene premiata dal 2 – 2 di Cuzzocrea al 36′. Passano meno di cinque minuti e Zanda con la sua seconda rete di giornata porta nuovamente in vantaggio i padroni di casa. Faticando a ristabilire la parità, gli ospiti provano allora a giocare la carta del portiere di movimento, che si rivela vincente al 57′, quando Presini riesce a trovare la via del 3 – 3. I locali accusano il colpo ed al 58′ ancora Presini supera l’estremo difensore locale e completa la rimonta per i suoi. Il Futsal Kroton prova a sua volta a giocare con il quinto uomo di movimento, ma ormai è troppo tardi ed i tre punti vanno allo Zefhir, che blinda un secondo posto fondamentalmente meritato per quanto fatto vedere in questa stagione.
Da sottolineare nel post-partita le dichiarazioni del mister dello Zefhir, Carella, che ci tiene a complimentarsi con il Futsal Kroton per la sportività dimostrata nonostante l’importante posta in palio nell’incontro odierno.

Sporting Club Corigliano – Amantea  3 – 6
Marcatori: Camodeca (S), Busa (S), autorete (S), 2 Pellegrino (A), 2 Piluso (A), Ucar (A), Signorelli (A)

Pellegrino Rocco

L’Amantea passa senza troppi problemi sul campo dello Sporting Club Corigliano, sconfitto per 3 – 6, e conquista così la salvezza diretta senza passare dai play-out e senza troppi patemi derivanti dai risultati provenienti dai campi su cui giocavano le dirette concorrenti.
Dopo una buona occasione sventata da Porco, arriva la risposta dell’Amantea, che trova la rete del vantaggio grazie a Pellegrino. I padroni di casa provano a prendere in mano il pallino del gioco, ma vengono nuovamente puniti dagli uomini di Prati, che fanno 0 – 2 con Ucar. Dopo averci provato più volte i locali riescono ad accorciare le distanze con Camodeca, che da posizione defilata firma l’1 – 2. Prima del rientro negli spogliatoi gli ospiti allungano nuovamente con Piluso, che manda i suoi al riposo sull’1 – 3 con un bel tiro al volo direttamente su rilancio del proprio portiere.
Nella ripresa i coriglianesi provano a rientrare in campo con un pressing più alto, ma è ancora una volta l’Amantea a trovare il varco giusto per andare in goal con Piluso. Dopo qualche minuto Pellegrino commette un fallo in area, concedendo la chance del calcio di rigore ai padroni di casa, che accorciano grazie alla trasformazione di Busa. Lo stesso Pellegrino si fa però perdonare qualche minuto dopo siglando il goal del 2 – 5 che rispedisce a tre reti di distanza lo Sporting Club. Nel finale c’è ancora spazio per due reti, una per parte: dapprima l’Amantea allunga con Signorelli, e successivamente una sfortunata deviazione si infila alle spalle di Porco per il 3 – 6 con cui si conclude la partita, che sancisce il raggiungimento della salvezza diretta per l’Amantea.

Futsal Enotria – Polisportiva Futura  4 – 8
Marcatori: Mirante M. (E), Mirante G. (E), Brandonisio (E), Galera (E), 2 Votano (P), 3 Gil (P), 3 Rappocciolo (P), Villalba (P), Martino (P)

Votano Antonio 89 Futura

La Polisportiva Futura passa anche sul campo dell’Enotria, sconfitta per 4 – 8 dagli uomini di mister Alfarano, e chiude la stagione imbattuta, con ben settanta punti in classifica, frutto di ventidue vittorie e quattro pareggi. I padroni di casa, oggi molto rimaneggiati causa assenze per squalifiche ed infortuni, chiudono invece al settimo posto, ma possono comunque dirsi soddisfatti dopo l’ottimo girone di ritorno disputato.
Prima frazione equilibrata, con gli ospiti che fanno la partita ma non riescono a trovare il varco giusto per bucare una difesa dell’Enotria che sembra molto ben disposta in campo. La squadra che ha dominato il campionato riesce comunque a sbloccare il parzial attorno al 25′. Prima del rientro negli spogliatoi, galvanizzati dalla rete del vantaggio, i reggini trovano anche il raddoppio, portandosi alla pausa sullo 0 – 2.
Nella ripresa gli esigui ricambi a disposizione della squadra di casa iniziano a pesare sull’economia della partita, e così la Polisportiva Futura può mettere una seria ipoteca su altri tre punti, trascinata da Gil, Rappocciolo, ma soprattutto da Votano, che con le due reti odierne vince definitivamente la classifica marcatori della C1. Elogi a parte per il giovane attaccante reggino, la Futura si porta sullo 0 – 5, ma un sussulto d’orgoglio dei padroni di casa sembra riavvicinare le squadre nel punteggio, con le reti dei due Mirante che portano il parziale sul 2 – 5. La forza d’urto degli ospiti continua però ad essere eccessiva per chiunque quest’anno, e nel finale la Polisportiva Futura chiude i conti con altre tre reti che fissano il punteggio sul 4 – 8.

Città di Fiore – Barcollando  2 – 1
Marcatori: 2 Madia G. (CdF), Tallarigo (B)

Madia Giovanni 83 Citt Fiore

Il Città di Fiore trova di fronte al suo pubblico la vittoria nell’incontro con il Barcollando, che viene sconfitto dalla squadra di Federico per 2 – 1. Con i tre punti ottenuti in quest’ultima giornata di campionato, il Città di Fiore riesce a fare un importante doppio balzo in classifica, che gli consente di rimescolare la griglia play-out, che la vede ora contrapposta al Futsal Kroton. Il Barcollando, invece, non riesce a sfruttare il mezzo passo falso della Five e si deve accontentare del quarto posto, preparandosi così ad un doppio derby proprio contro i catanzaresi.
Succede tutto nella prima frazione, con le due squadre che si affrontano con grinta e danno vita ad una gara molto equilibrata. E’ il Barcollando che prova a fare la partita, ma sono i padroni di casa ad essere più incisivi ed infatti la rete del vantaggio la trova proprio il Città di Fiore con Giovanni Madia. Lo stesso calcettista locale si ripete qualche minuto dopo, firmando il raddoppio e portando il parziale sul 2 – 0. Dopo il tremendo uno-due il Barcollando torna a macinare gioco, trovando prima del riposo la meritata rete del 2 – 1 con Tallarigo.
Nella ripresa gli ospiti premono alla ricerca del pari, ma il Città di Fiore difende con le unghie e con i denti la rete di vantaggio maturata nella prima frazione. Anche quando l’estremo difensore locale sembra non poter fare nulla, gli uomini di mister Mauro vedono il proprio urlo di gioia strozzato in gola dalla traversa. Gli sforzi degli ospiti vengono dunque vanificati ed il Città di Fiore riesce a portare il 2 – 1 fino al triplice fischio.

Roglianese – Bovalino 6 – 10
Marcatori: 2 Gervasi (R), 2 Sicilia (R), 2 Baldino (R), 5 Avarello (B), 2 Pipicelli (B), autorete (B), Clemente (B), autorete (B)

Avarello G

Roglianese che esce sconfitta dallo scontro interno contro il Bovalino, che trascinato da un Giovanni Avarello come sempre in forma super (autore di ben cinque reti) si impone con il punteggio di 6 – 10. Padroni di casa che forse già avevano la testa ai play-out, con diversi giocatori che sono stati risparmiati dalla contesa in quanto diffidati e potenzialmente a rischio squalifica in vista dei delicati scontri salvezza che vedranno opposta la Roglianese al Città di Vibo.
Dopo una prima frazione molto equilibrata, in cui le squadre danno vita ad una girandola di reti che le porta al riposo sul 2 – 3, nel secondo tempo il match è ancora più spettacolare, con gli ospiti che continuano a fare la loro partita e che con le reti di Avarello, Pipicelli e Clemente dilagano. A nulla valgono per i padroni di casa le marcature di Gervasi, Sicilia e Baldino (tutti e tre autori di una doppietta); finisce 6 – 10, con il Bovalino che chiude la sua stagione ad un sorprendente sesto posto e la Roglianese che dovrà giocarsi la salvezza negli spareggi play-out.