Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Cosenza: Ravaglia è out, gioca Saracco. Col Martina si rivede Magli da titolare
BLONDETT

Cosenza: Ravaglia è out, gioca Saracco. Col Martina si rivede Magli da titolare

di Valter Leone – Non c’è grande attesa però si deve giocare. E di motivi per fare bene ce ne sono tanti. Intanto allungare la serie positiva, mantenere l’imbattibilità interna con Roselli, blindare il nono posto e preparare al meglio l’appuntamento particolarmente atteso dalla tifoseria, la finale di ritorno di Coppa Italia. E poi alcuni dei calciatori che scenderanno in campo vorranno sfruttare l’occasione per mettersi in mostra e strappare un ingaggio per la prossima stagione. È il caso del giovane portiere Saracco che torna titolare in campionato: Ravaglia non ha recuperato dall’attacco influenzale, tant’è che nella lista dei convocati è stato sostituito nella serata di ieri da Puterio. In mezzo alla difesa si rivede Magli, visto il ko di Carrieri il quale non è nemmeno tra i 18. In difesa le novità non finiscono qui, perché Blondett gioca esterno basso a destra e Zanini sull’out opposto, con Ciancio che si prende un po’ di riposo complice quel solito ginocchio che non smette di fare i capricci. Una rotazione vista anche in prospettiva futura: mercoledì si torna in campo per la Coppa Italia e sabato prossimo si viaggia alla volta di Aversa. Uomini contati a centrocampo dove mancherà lo squalificato Caccetta mentre Criaco e Statella partiranno dalla panchina. Per cui Corsi gioca anche stavolta in mezzo al campo a fianco dello stakanovista Arrigoni; a destra Fornito, a sinistra Tortolano. Squalificato Calderini, in avanti spazio alla coppia De Angelis-Cori con Cesca pronto a vivere da protagonista il match con il Como di mercoledì sera.
Si diceva: motivi per fare bene ce ne sono tanti. Intanto allungare a 10 partire la serie utile, visto che i Lupi nelle ultime 9 partite hanno vinto 4 volte e pareggiato 5. E poi l’imbattibilità del San Vito che dura da 12 partite, da quando sulla panchina siede Roselli in quale davanti al proprio pubblico ha raccolto 26 punti frutto di 7 vittorie e 5 pareggi. E con la nuova penalizzazione del Barletta adesso il Cosenza ha davanti a sé l’opportunità di blindare il nono posto, l’ultimo utile per accedere alla prima fase della Tim Cup. A ben vedere, nonostante l’ambiente non dia particolare interesse alla sfida con il Martina, i calciatori hanno più di un motivo per regalare un’altra soddisfazione a chi oggi pomeriggio (fischio d’inizio alle ore 15) deciderà di recarsi al San Vito.
Scelte in parte obbligate per Roselli, dunque al netto di infortuni (oltre a Carrieri ci sono anche Sperotto e Serpieri più il febbricitante Ravaglia) e squalificati nel 4-4-2 si vedranno Saracco in porta; Blondett, Tedeschi, Magli, Zanini in difesa; Fornito, Arrigoni, Corsi e Tortolano a centrocampo; De Angelis, Coriin avanti. In panchina Puterio, Cincio, Novello, Criaco, Statella, Chidichimo e Cesca. Arbitra Pietropaolo di Modena, il quale per la prima volta dirigerà una partita dei rossoblu.