Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 – La Nuova Rosarnese vince la Coppa Calabria “Memorial Stefano Gallo”

Calcio a 5 – La Nuova Rosarnese vince la Coppa Calabria “Memorial Stefano Gallo”

I “vecchi” leoni della Nuova Rosarnese tornano a ruggire aggiudicandosi l’undicesima edizione del Memorial Stefano Gallo riscattando la sconfitta subita nel lontano 2001 ad opera della Rendese. Con questo prestigioso trofeo Cannizzaro e compagni entrano nel ristretto novero di squadre aggiudicatesi Coppa Calabria e Coppa Italia regionale (Catanzarese e Pol. Futura). Il match non è stato spettacolare ma, tatticamente ben giocato soprattutto dagli esperti giocatori reggini impeccabili nelle chiusure difensive, micidiali nelle ripartenze. Il Fuscaldo presentatesi in formazione rimaneggiata pur esprimendosi al massimo delle proprie potenzialità, poche volte ha dato l’impressione di potere prevalere contro avversari meglio organizzati non chè pienamente meritevoli della conquista del titolo. L’avvenimento per la prima volta è stato trasmesso in diretta streaminggrazie alla determinante collaborazione di Salvatore Costantino di TVStream24.it ed incampo.it. che, ha fornito telecamere e microfoni ed al professionale commento di Rosario Bontempo tecnicamente coadiuvato da Michele Marullo. L’incontro diretto dal veterano arbitro Mondilla insieme al collega Colosimo alla sua prima finale, davanti ad un nutrito e rumoroso gruppo di sostenitori della Nuova Rosarnese, ha avuto inizio alle h. 16.00. Nella fasi iniziali i due quintetti predicano prudenza cercando di capire l’una i punti deboli dell’altra. Dopo alterni tiri verso le due porte senza creare particolari problemi agli estremi difensori la gara, quasi per caso si accende al 9’ ovvero il minuto in cui il veloce Carrozza con un potente diagonale fulmina il portiere Filippo.

Il Fuscaldo accusa il colpo restando in balia degli avversari che, 3’ dopo, capitalizzano il momento favorevole raddoppiando il risultato ancora con Carrozza questa volta su assist di G. Fazzari. Forti del doppio vantaggio i giocatori della Nuova Rosarnese, incanalano la gara secondo i loro ritmi di giuoco svilendo con tempestive chiusure, i tentativi offensivi altrui. Non riuscendo a velocizzare il gioco il Fuscaldo stenta ad impensierire il portiere G. Marafioti. A trovare una soluzione ci pensa il sempre verde Stancati il quale, promuovendo diverse azioni d’attacco al 20’ raccogliendo un preciso passaggio di Formosa, riesce a realizzare la rete della speranza. La Nuova Rosarnese, però, non si scompone e chiude la prima frazione con il prezioso minimo vantaggio. In avvio di ripresa i tirrenici, producono il massimo sforzo cercando di fare aprire l’arcigna retroguardia rosarnese orchestrata con ordine da G. Fazzari. In questo frangente il Fuscaldo alza il baricentro fino al limite del centrocampo commettendo però una imperdonabile ingenuità ovvero, farsi “rubare” palla a difesa sguarnita dall’astuto Porretta il quale, involatosi in solitario sulla fascia sinistra con un potente fendente supera Filippo siglando il 3 a 1. Il Fuscaldo con generosità e grinta si riversa in avanti auspicando di riaprire il match. La Nuova Rosarnese, smentendo un auspicabile (più che prevedibile) calo atletico con esperienza limita le azioni offensive dei tirrenici anche grazie a provvidenziali interventi di Marafioti. Il tempo scorre veloce ed il Fuscaldo non riuscendo a tornare in partita rischia il tutto per tutto proponendosi con il portiere di movimento. Anche in questo caso il Rosarno alza un muro di gomma e quando gli avversari perdono palla bomber D. Fazzari, non si pregare e con un tiro dalla propria meta campo insacca a porta vuota la palla del trionfale 4 a 1. L’incontro all’insegna del fair-play finisce qui. Al triplice fischio i tifosi applaudono e festeggiamo i propri beniamini sportivamente applaudendo anche gli sconfitti. Al termine alla presenza dei genitori del compianto Stefano Gallo e del delegato regionale del C5 Giuseppe Della Torre, iniziano le premiazioni aperte dalla consegna dei premi da parte del designatore Ercole Vescio ai due arbitri ineccepibili nella loro direzione di gara. Di seguito medaglie e coppa per giocatori e dirigenti del Futsal Fuscaldo ed infine… l’apoteosi con la consegna dei riconoscimenti a giocatori e società vincenti l’undicesima edizione del Memoria Stefano Gallo.
fonte: calabriafutsal.it