Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Volley – Passa Potenza Picena, la Tonno Callipo Vibo con l’amaro in bocca

Volley – Passa Potenza Picena, la Tonno Callipo Vibo con l’amaro in bocca

La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia va ko contro la B-Chem Potenza
Picena con il punteggio di 1-3. Si chiude così in Gara 2 dei quarti di
finale play-off la stagione dei giallorossi eliminati dalla compagine
marchigiana. Nulla da fare per i ragazzi di coach Monti al cospetto di
un avversario che, nel lungo periodo, ha mostrato maggiore solidità,
maggiore efficacia nei fondamentali e maggiore spirito di gruppo. A poco
vale l’alibi di aver dovuto fare a meno dall’inizio del secondo set del
libero Andrea Cesarini costretto ad abbandonare il campo per un
infortunio muscolare. La squadra nel corso del match si è sciolta come
neve al sole, mostrando di essere sfilacciata e poco lucida. Le ha
provate tutte un mai domo coach Luca Monti con innumerevoli cambi e con
la seconda partita consecutiva nella quale ha dato fondo a tutte le
risorse della propria panchina. La squadra giallorossa si è disunita e
ha perso il filo del gioco, recuperato nel frattempo da una Potenza
Picena capace di irrobustire il proprio diesel e di dare fondo alle
proprie energie con una correlazione muro-difesa impeccabile. Per la
Tonno Callipo Calabria arriva, dunque, la quarta sconfitta stagionale su
cinque partite contro i marchigiani. Fine dei giochi. I play-off
proseguono per la B-Chem Potenza Picena trascinata da un monumentale
Diamantini (12 punti con il 71% in attacco). Tra le fila giallorosse
l’unico a mostrare fino alla fine gli occhi della tigre è stato il
capitano Marcello Forni: 12 punti, il 75% in attacco con 9 vincenti su
12, più 3 muri.

LA CRONACA DEL MATCH

PRIMO SET – Confermate le formazioni della vigilia. Coach Monti si
affida a Sintini-Gavotto, Forni-Presta, Vedovotto-Zanuto, Cesarini
libero. Il tecnico potentino Graziosi schiera Partenio-Moretti,
Diamantini-Polo, Casoli-Tartaglione, Bonami libero. Partenza sprint dei
giallorossi che imprimono da subito un buon ritmo al gioco grazie alla
battuta di Gavotto. Proprio un ace dell’opposto piemontese vale il 4-1 e
il successivo errore in attacco di Diamantini il 5-1 che spinge il coach
di Potenza Picena a operare il suo primo time-out discrezionale della
partita. Al riposo tecnico Forni e compagni allungano ancora di una
lunghezza si portano avanti 12-7 grazie all’ace di Presta. Il vantaggio
allunga ancora sul 17-10, mentre sul 19-12 arriva il secondo time-out
discrezionale chiamato dagli ospiti. L’inerzia del parziale non muta e i
ragazzi di coach Monti conquistano il set 25-17 dopo l’attacco vincente
realizzato da Gavotto

SECONDO SET – Buona partenza sul 2-0 per i giallorossi anche nel secondo
set, ma Potenza Picena ricuce subito sul 3-3 e vira avanti 3-4 con l’ace
di Polo. Casoli allunga e trova il break che vale il 3-6. A questo punto
la Tonno Callipo deve fronteggiare gli infortuni di Sintini e Cesarini:
per il primo una botta al ginocchio dopo un contrasto a rete con Casoli,
più grave invece lo stop per il libero romano costretto a lasciare il
campo per uno strappo muscolare. Dentro in campo Marchiani in regia e il
secondo libero Sardanelli. Partenio trova l’ace del 4-8, la partita
inizia a diventare nervosa con il primo arbitro Bellini che giudica
erroneamente in campo il muro potentino su Zanuto (decisione prontamente
rettificata). Il clima si surriscalda e a farne le spese è Casoli
ammonito. Uno straordinario Gavotto (54% in attacco nel secondo set)
prova a tenere in vita i suoi e al riposo tecnico il vantaggio degli
ospiti è di sole due lunghezze, 10-12. Tartaglione trova un bell’ace in
posto 1, 10-13, ma i giallorossi, trascinati dal pubblico, rimontano e
con il muro di Presta impattano 17-17. Potenza Picena però riallunga
ancora con la pipe di Casoli, 18-21, e coach Monti stoppa il gioco.
Marchiani a muro stoppa lo stesso martello dei marchigiani e riporta
sotto i suoi 22-23, ma Diamantini riallunga 22-24. Ed è sempre il
centrale scuola Lube Macerata a chiudere al secondo tentativo, 23-25 per
Potenza Picena.

TERZO SET – I giallorossi ripartono con Marchiani in regia, ma Potenza
Picena dimostra maggiore solidità e una coriacea correlazione
muro-difesa. I ragazzi di coach Monti vanno subito sotto 4-6, ma il
vantaggio ospite aumenta al riposo tecnico, 7-12, dopo il mani e fuori
di Moretti. Il tecnico pavese prova a rimescolare più volte le carte
inserendo Korniienko, Janecczek e di nuovo Sintini, ma l’attacco
giallorosso è evanescente e si spegne sul muro marchigiano. Casoli e
compagni toccano il massimo vantaggio sull’11-20 e chiudono i conti sul
14-25 con l’attacco della Tonno Callipo che non va oltre il 21%

QUARTO SET – Più vigore, determinazione e abbrivio all’inizio del quarto
set per i giallorossi che si portano avanti 4-3 trascinati da capitan
Forni, ma Potenza Picena ritorna ad essere incisiva e allunga sul 5-8
costringendo coach Monti a chiamare tempo. Il vantaggio potentino
aumenta al riposo tecnico, 7-12, e si fa più corposo nella parte
centrale del parziale con gli uomini di Graziosi che allungano ancora,
13-20. Timido tentativo di rimonta con l’ace di Korniienko, 15-21, ma i
giallorossi non riescano ad andare oltre. Potenza Picena amministra,
allunga ancora sul 16-24. Il punto finale, quello della vittoria, lo
mette a terra Casoli, 17-25, per la festa a fine partita dei giocatori
dello staff tecnico di Potenza Picena.

Nel post-gara la riflessione del presidente Pippo Callipo: “Sono
amareggiato e deluso da una squadra che sulla carta avrebbe potuto dare
moltissimo. Ad inizio campionato c’erano tutte le premesse per poter far
bene, poi invece ha dimostrato di essere debole mentalmente; ritengo
che, da questo punto di vista, i nostri giocatori non abbiano mai
giocato per la squadra, ma per sé stessi. Tutto ciò avendo giocatori di
Serie A1 e di una certa esperienza. E’ stato un campionato dove abbiamo
mostrato dei grossi limiti dall’inizio alla fine, tranne la fase della
Coppa Italia, dove abbiamo mostrato anche sprazzi di buon gioco,
soprattutto nella semifinale contro Ortona; è proprio questo particolare
che ci fa molto riflettere. Quest’ultima partita in casa è stato il
giusto epilogo dell’intero campionato e di un andamento che ci ha visto
più volte in difficoltà anche contro squadre sulla carta inferiori a
noi. Quest’ultime, però, più volte ci hanno messo sotto mostrando
maggiore determinazione e spirito di gruppo”.

IL TABELLINO

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – B-CHEM POTENZA PICENA 1-3 (25-17,
23-25, 14-25, 17-25)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Sintini, Cesarini (L), Korniienko
3, Marchiani 1, Janeczek, Forni 12, Vedovotto 10, Zanuto 6, Sardanelli
(L2), Paoli 2, Gavotto 16, Feroleto, Presta 7. All. Monti
B-CHEM POTENZA PICENA: Polo 8, Bonami (L), Partenio 6, Calistri (L2),
Moretti 16, Tartaglione 15, Diamantini 12, Segoni, Casoli 12. Non
entrati: Alikaj, Miscio, Gemmi, Quarta. All. Graziosi
ARBITRI: Bellini e Oranelli
NOTE: durata set: 26’, 34’, 25’, 24’. Tot. 109’