Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Arti marziali – I Krotoniati conquistano Soverato

Arti marziali – I Krotoniati conquistano Soverato

Una delegazione Crotonese ha partecipato al Soverato Cup Torneo di arti marziali miste valido per la qualificazione  ai campionati Italiani della Fed Laksa CSEN del 25 aprile a Lamezia Terme.

La delegazione era composta dal Team dei Krotoniati di Antonio Parrotta della scuola Guardia Krotoniate, Accademia MMA  dei maestri Fabio Cusato, Luigi Durante e Luigi Boito rispettivamente allenatori di Muay Thai ,  Lotta e Pancratium, Krav Maga’.

Ben sette crotonesi al torneo con oltre 30 sostenitori. Per il Team dei Krotoniati Emanuele Mazzei, Domenico Voce e Enrico Megna,. Il primo vincitore del torneo Kick e K1 con 3 vittorie su altrettanti incontri, Voce vittorioso nella specialità MMa e Grappling con sette vittorie su sette match, Enrico Megna purtroppo squalificato a causa della sua poca esperienza agonistica nel K1

Per il team Accademia MMA, settore allenato da Fabio Cusato, l’atleta Eugenio Calabretta nella disciplina k1 classificatosi al secondo posto dietro il crotonese Mazzei. Per il settore seguito da Luigi Durante, gli atleti Nicola Ranieri cat. + 90 kg,  medaglia d’argento nel Grappling e Daniele Menzano Cat. – 70 kg, medaglia ‘d’argento. Cristiano Fantasia con abbandono per  infortunio .

La collaborazione sportiva tra i maestri di diverse società è finalizzato a creare un team che, pur nelle sue peculiarità, porti in evidenza la città di Crotone nelle Manifestazioni Regionali e Nazionali mettendo da parte inutili antagonismi per il bene delle Arti marziali crotonesi.

L’esperimento è stato un successo visti gli attestati di stima ed il riconoscimento delle capacità tecniche ed agonistiche di tutti gli atleti crotonesi da parte delle società calabresi e siciliane presenti alla competizione.

Da sottolineare il comportamento di Emanuele Mazzei, non nuovo a tali imprese. L’atleta della Scuola Guardia Krotonese ha battuto tutti i suoi avversari trovandosi in finale con l’amico avversario Eugenio Calabretta del team di Cusato.

In grande evidenza anche Domenico Voce nella cat. – 81 Kg, che, nella specialità (nella gabbia) ha sbaragliato il campo vincendo tutti gli incontri sia di  Grappling  che di MMA affrontando poi in finale l’atleta Albert Serpieri di Gioia Tauro, un “colosso” di 90 Kg e 1.98 di altezza vincendo per KO.

In definitiva una dimostrazione di grande forza e di grande tecnica riconosciuta da atleti e tecnici della Manifestazione

A breve i Campionati Italiani a Lamezia dove stavolta la delegazione Crotonese sarà completo, preparata e “caricata” verso l’obbiettivo più alto che è nelle possibilità dei pitagorici