Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Roselli avverte il Cosenza: “Occhio al Savoia In molti riposeranno: ritorna Blondett”

Roselli avverte il Cosenza: “Occhio al Savoia In molti riposeranno: ritorna Blondett”

di Valter Leone – “Sono molto più preoccupato quando le cose vanno bene, perché esiste un solo modo per cambiarle: peggiorarle; invece quando le cose vanno male non si può che migliorarle. La vedo così, è la mia filosofia”. È in coda alla conferenza stampa che Roselli esterna questo pensiero, che poi va a completare quello fatto all’inizio dell’incontro con i giornalisti alla vigilia della partita con il Savoia. “Questa è una di quelle partite che temo in modo particolare, perché loro hanno decisamente più motivazioni rispetto a noi. Se non la prendiamo in modo giusto, questa partita più diventare pericolosa. Però ho fiducia nei ragazzi, li ho visti bene e poi ormai si è acquisita na mentalità diversa perché sono vogliosi di dare sempre qualcosa in più”.

Non è un tipo scaramantico Roselli, però è lo stesso allenatore a snocciolare un concetto che la dice lunga su come si stai preparando alla sfida con il Savoia. “Si chiama legge dei grandi numeri! Sono sette partite che raccogliamo risultati positivi, con me al San Vito non si è mai perso… È il calcio che è fatto pure di queste cose”. Inevitabile un ritorno sulla vittoria di domenica a Lamezia. “Siamo stati molto contenti perché era un derby, perché ci tenevamo a fare un regalo al presidente visto che la sua azienda ha sede proprio lì. E poi questa vittoria ci mette a riparo da qualsiasi pericolo per quel che concerne la salvezza”.

Come ampiamente previsto si annuncia un ricco turnover, visto il turno infrasettimanale e la partita di Coppa Italia mercoledì a Como dove si giocherà il match di andata della finale. “Abbiamo più di un calciatore affaticato, per cui – sottolinea Roselli – non è il caso di rischiare. Uno di questi è Carrieri che nelle ultime due partite ha stretto un po’ di denti. Credo che per Blondett sia anche giunto il momento di giocare dall’inzio. Qualcosa penso di cambiare anche sugli esterni. Giocheranno sicuramente Fornito e Corsi i quali sono squalificati in Coppa e lì davanti potrebbero giocare chi è stato in panchina domenica a Lamezia”.

Alla rifinitura, che si è svolta presso il Centro sportivo Marca, era presente anche il presidente Guarascio, il quale com’è diventata consuetudine ha parlato al gruppo assieme allo staff tecnico e al direttore sportivo Meluso. “Il presidente – dice Roselli – ancora una volta ha dimostrato tutta la sua intelligenza. Rivolgendosi alla squadra ha ribadito di essere contento non solo per l’obiettivo della salvezza che è sempre più vicino, ma soprattutto per la mentalità vincente acquista dalla squadra. E per il presidente questo rappresenta qualcosa di molto importante per costruire il futuro e per affrontare al meglio la doppia finale di Coppa Italia”.