Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Le ginnaste della Restart in evidenza agli interregionali di Lanciano

Le ginnaste della Restart in evidenza agli interregionali di Lanciano

Francesca Spanti ed Evelina Scopelliti sono il presente e il futuro della ginnastica ritmica calabrese. Questo il verdetto emerso dal campionato interregionale di specialità, zona Sud, svoltosi lo scorso week end a Lanciano, cui hanno preso parte 53 ginnaste nella categoria senior e altrettante in quella junior (molte di più rispetto a quelle del campionato di zona Centro/Est e Centro/Ovest). Le giovanissime allieve reggine della Restart, al cospetto delle ginnaste più forti di tutto il Sud Italia, hanno ottenuto risultati significativi, andando ben oltre le aspettative della vigilia.

Francesca Spanti nella categoria senior si è piazzata 5° alla palla (punti 12.250) e 6° alle clavette (punti 11.200). Due risultati di assoluto prestigio per la pluricampionessa reggina a livello junior, che fanno ben sperare per il prosieguo della sua carriera, anche alla luce del fatto che in entrambe le specialità hanno gareggiato ginnaste partecipanti al campionato di serie A, più esperte e smaliziate di lei. La Spanti, infatti, era la più giovane di tutte le concorrenti in gara ma, nonostante ciò, ha eseguito gli esercizi con freddezza da veterana, non palesando alcun timore reverenziale nei riguardi delle blasonate avversarie.
Ottima anche la performance al cerchio di Evelina Scopelliti nella categoria junior, premiata con l’8° posto finale (punti 9.700). Un netto miglioramento per la “baby” ginnasta Restart rispetto al 15° posto ottenuto l’anno scorso a Spoleto nella medesima competizione. L’ingresso nella top ten del Sud è sicuramente un punto di partenza per lei in vista delle competizioni future.
In terra abruzzese, ad accompagnare le due ginnaste in gara, c’erano la direttrice tecnica di Restart, Marilena D’Arrigo e l’istruttrice Sara Pensabene. Entrambe si sono dette molto soddisfatte per il livello raggiunto dalle proprie allieve. Un livello così alto da consentir loro di competere per il podio anche in gare extraregionali e contro ginnaste della serie A.