Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio – La Supercoppa Italiana dei medici va a Cosenza, battuti i reggini (1-0)

Calcio – La Supercoppa Italiana dei medici va a Cosenza, battuti i reggini (1-0)

L’importante trofeo è stato consegnato a fine gara da direttore tecnico-organizzativo dell’Associazione Nazionale Medici Calcio – Onlus – Gigi Lupo, appositamente delegato dal neo presidente nazionale Dr. Antonio Caputo. Ma tornando all’incontro, è sta una partita sentita bella è avvincente, a tratti spigolosa, vinta con un gol di misura messo a segno al 30’ del 1°T da Roberto Ambrosio, finalizzando un perfetto cross dalla destra, da calcio d’angolo, calciato da Caputi. Gli undici scesi in campo della  compagine allenata da Enrico Costabile dei Medici Cosenza f.c sono stati Sbano, Mancuso Fred, Spina, Morelli, Garofalo, Mazzuca Mari, Caputo, Ambrosio, Miceli, Caputi,  Nucci , in panchina:  Rotundo,  Guzzo, Canino (entrato nel 2°T al posto di Caputi), Barone (entrato  al posto del capitano Antonio Caputo), Pratera, Carofiglio, Pizzuto, Turano, Mundo, Camodeca, a completare la rosa Aloi, Chimenti, Samuele.

Gli  undici scesi in campo dell’A.S. Medici Reggio Calabria:  Piccolo, Laganâ G (subentra Laganà D.) Galletta, Simeone, Cassone R, Lamberti (de Leo ) , Lapa, Parlongo,Meliadò (Romeo M) , Taverniti, Romeo G ( Genovese ).

Il primo tempo è stato molto equilibrato con una prevalenza del possesso palla dei reggini, ma i cosentini sono stati molto più incisivi e prima della rete di Ambrosio,  che ha deciso la partita, Nucci, pochi minuti prima, ha colpito un clamoroso palo dopo una respinta del portiere reggino sempre su tiro di Nucci. Il secondo tempo è stato molto più avvincente con i reggini che hanno profuso il massimo sforzo per pareggiare, anche con varie sostituzioni,  ma i cosentini hanno risposto colpo su colpo con travolgenti azioni di contropiede e se Nucci avesse finalizzato le diverse occasioni  a lui capitate, il risultato finale  sarebbe stato più rotondo per i cosentini. Dopo tale importante successo, si pensa già al XIII Campionato nazionale di Otranto di fine giugno al quale parteciperanno oltre alla rappresentativa dei medici  di  Cosenza anche quelle di Milano Brianza, Napoli, Melito Porto Salvo, Palermo, Reggio Calabria, Taranto e Lecce. Una grande sfida che il nuovo direttivo dell’Associazione Nazionale Medici Calcio – Onlus – presieduto da Antonio Caputo e dal segretario Mario Chimenti e del suo staff,  dovrà organizzare con il principale intento di rafforzare, nel sano divertimento, i principi di solidarietà, pace e contrasto ad ogni tipo di discriminazione raziale e violenza di ogni tipo, principi cardini dell’Associazione Medici Calcio.