Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Calcio – Atletico Catona, parla il dg Mimmo Marcianò

Calcio – Atletico Catona, parla il dg Mimmo Marcianò

A tre giornate dalla fine della stagione in attesa dell’avvio dei play off abbiamo scambiato quattro chiacchere con Mimmo Marcianò che da novembre dello scorso anno ricopre la carica di Direttore Generale dell’Atletico Catona.

Fino alla settimana scorsa eravamo tornati inaspettatamente in corsa per la quinta posizione, grazie ad una serie utile di sei partite, però nella partita più importante per noi  è arrivata la una sconfitta bruciante sul campo del Real Santo Stefano dove  bisognava centrare il colpaccio per sognare ancora, dopo essere passati in vantaggio con l’ex di turno Nicola Cirauto,  abbiamo sfiorato il raddoppio con Calabrò che da solo davanti al portiere non è riuscito a siglare la rete che probabilmente avrebbe,  per lo meno complicato le cose al Real, alla fine la corsa ai play off, si interrompe a tre giornate dalla fine, ma nonostante ciò per noi rimane una stagione positiva anche se in avvio di campionato con l’addio inaspettato del DS Cotroneo  le dimissioni del tecnico Iannò, e una serie di calciatori che non hanno creduto nel progetto siamo riusciti a competere con formazioni più attrezzate di noi e raggiungere una serie di risultati inaspettati, tutto ciò bisogna ringraziare il tecnico Tosti e i giocatori che sono stati uniti e compatti sempre, adesso fino alla fine cercheremo di dare fastidio alle formazioni che incontreremo in queste ultime di campionato ad iniziare dalla Bovese nostro prossimo avversario.

Per quanto riguarda i fatti che sono successi durante la partita contro il Real tengo a precisare che noi siamo sempre stati una squadra corretta e le nostre dimostrazioni non hanno niente a che vedere con la dirigenza e la squadra del Real, che ci hanno accolti bene, ma nel corso della stagione abbiamo subito troppe ingiustizie da parte della terna arbitrale, alla fine i risultati tra il dare e avere dovrebbero equivalere ma per noi ciò non è stato, in quanto le ingiustizie subite sono state troppe, il rimpianto è che  avremmo potuto essere tra i primi posti della classifica per combattere per i play off ma  nonostante tutto li abbiamo solo sfiorati.

Alla fine posso dire che è stato un anno positivo e comunque di gran lunga superiore a quello dello scorso anno, già con  tutta la dirigenza siamo al lavoro per progettare il nuovo anno che speriamo sia carico di nuove soddisfazioni.  Voglio inoltre ringraziare tutti i giocatori per la loro dedizione e attaccamento alla squadra, sempre presenti agli allenamenti e compatti, al tecnico Tosti che è riuscito a compattare la squadra e raggiungere determinati risultati, a tutti i ns Sponsor che ci hanno sostenuto, e un ringraziamento lo meritiamo tutti noi della dirigenza che facendo sacrifici personali siamo riusciti a portare a termine il campionato.  “