Home / Sport Strillit / BASKET / Basket – Viola, come si possono raggiungere i play off

Basket – Viola, come si possono raggiungere i play off

di Vittorio Massa – Quattro partite al termine. Sette squadre per quattro posti. La A2 Silver più equilibrata che mai si appresta ad un finale da urlo, con gli esiti definitivi rimandati con ogni probabilità all’ultima giornata, e ,perché no, all’ultimo canestro.
La Viola ha maledettamente complicato il proprio cammino verso i play off con la sconfitta di Latina. I neroarancio, per continuare a sognare, hanno un solo imperativo: vincerle e tutte e sperare in qualche buon risultato proveniente dagli altri campi.
Questa la situazione generale tenendo conto delle prossime partite e della situazione “scontri diretti”:
Treviso sarà arbitro del suo e dell’altrui destino. La capolista affronterà Ravenna, Ferrara e Tortona. Due vittorie basterebbero per il primato e per compromettere il cammino delle avversarie. Un “en plein” trevigiano potrebbe essere auspicabile in casa reggina.
Per ora sarebbero qualificate Recanati, Ravenna e Treviglio. I marchigiani hanno il calendario più agevole e le maggiori chances di qualificazione. Decisivo, specialmente per Treviglio, lo scontro diretto proprio con Recanati alla penultima giornata. Ravenna dovrà conquistare i play off lontano da casa. Le trasferte di Treviso e di Reggio Calabria all’ultimo turno decideranno la stagione dei giallorossi. Ferrara, dal canto suo, dovrà provare a vincerle tutte anche se tanto dirà la sfida con Treviso.
La Viola e Tortona inseguono. Anche i piemontesi, tranne la penultima trasferta contro la De Longhi, non hanno sfide impossibili, ma la Viola può vantare contro Tortona un 2-0 netto negli scontri diretti.
Proprio la classifica avulsa, ipotizzando un probabile arrivo a pari punti con più squadre, sarà alla fine decisiva. Gli uomini di Benedetto anche in questa speciale classifica, non vivono una situazione eccezionale. Treviso, Ferrara e Recanati sono in vantaggio e con Ravenna si deve rimediare un pesante – 23 subito all’andata. Avanti negli scontri diretti invece con Tortona e Treviglio. Abbandonati i calcoli, la parola adesso passa al campo. Vincerle tutte per crederci sino alla fine.