Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Volley serie C femminile: Ekuba Palmi – Digem 3-0‏

Volley serie C femminile: Ekuba Palmi – Digem 3-0‏

In quel di Palmi la Digem è costretta a far fare gli onori di casa all’Ekuba, seconda in classifica e quindi preludio ad una gara tutta da gustare. La Digem volley nelle occasioni difficili tira fuori il meglio di se ed emoziona senza sconti. Finisce 3-0 ma ogni set non ha riservato grandi distanze di punteggio. E’ la prima gara senza Antea Sorgiovanni, il posto 4 che ha scelto di seguire le orme militari arruolandosi nell’esercito.

L’incipit è di buon augurio per le ragazze di Carrozza: c’è concentrazione e si lotta su ogni palla, tanto da giocare punto a punto con le seconde della classe che, dopo pochi minuti, ritrovano la Digem a pari punti sul 7-7. Barbara Cavaleri e Maria Grazia Ruggia fanno il solco al centro, tanto che gli attacchi esterni risultano efficaci ma anche stimolanti per le padrone di casa, che replicano la posizione per il momentaneo 10-10. Il capitano Erika D’Agostino concede anche il vantaggio alle sue ma la Diago rimedia subito a muro. E’ di nuovo parità. Il prossimo vantaggio gialloblu arriva sul 13-14 ad opera della Romeo, che inanella una serie di attacchi punto mentre le compagne coprono senza pecche alle sue spalle. Dopo il tempo torna in campo un Palmi più caparbio ed è subito ace per la Araujo. La Cavaleri si scatena e raccoglie merito ma il Palmi innesta la marcia giusta e si porta sul 20-18. Il respiro è minimo, la Diago lo alimenta con un attacco vincente dalla seconda linea e la Digem scende di tono permettendo alle casalinghe di concludere l’opera (25-18).

Nel secondo set la Digem volley mette a frutto le misure prese nei confronti delle avversarie, la D’Agostino guida la difesa e si oppone alla Diago senza ausilio del muro mentre la Ruggia consegna al parquet le sue schiacciate. In una manciata di minuti è 3-7 il punteggio sul tabellone, con il Palmi pronto a correre ai ripari. La Digem ci mette il cuore ma anche l’errore, l’Ekuba riacquista il possesso palla e risale la china. A rete si scontrano la Diago e la Romeo. La cubana porta le sue compagne sul 12-14 ma anche la Diago pecca d’errore di doppia e la Digem guadagna distanza. Quando l’attacco della CAvaleri si deposita fuori è ancora vantaggio per le ragazze di Carrozza, 15-16, ma l’Ekuba è in ripresa e il rush finale non lo sbaglia mai. Deve attendere però, almeno fino al 21-21, per annotare un errore difensivo della Maji e riconquistare la guida del punteggio che si ferma sul 25-21. Il terzo set è diverso già in esordio, il Palmi ha il suo piglio originale ma la DIgem non demorde. Le distanze però si fanno notare e sul 15-7 Carrozza sceglie l’esperienza di Rosetta Scozzafava. La Digem ci rimette volontà e cuore, la D’Agostino ci mette un ace e il punteggio diviene di 15-12. Adesso a rete ci sono Diago e Pasqualino, si alternano nei punti ed è 16-14. Il Palmi non sbaglia più, la Scozzafava va al punto e il capitano replica ma il 22-20 è l’ultima distanza corta del set che termina 25-22.