Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Cosenza -Un defibrillatore accresce la sicurezza dei giovani atleti della “Scuola calcio Pietro Mancini”

Cosenza -Un defibrillatore accresce la sicurezza dei giovani atleti della “Scuola calcio Pietro Mancini”

Un defibrillatore è stato donato dal Rotary Club Cosenza Nord alla  Scuola calcio “Pietro Mancini-Torre Alta”, a beneficio dei 143 bambini e ragazzi, dai 5 ai 18, anni che frequentano la Scuola divisi nelle squadre “Primi calci”,  “Pulcini”,  “Esordienti”,  “Giovanissimi” e “Calcio Femminile”.

Insieme ai  dirigenti ed istruttori, a cominciare dal Direttore generale Ennio Russo e da Ferdinando Gualtieri quale Responsabile Juventus Accademy, cui la Scuola è affiliata, moltissimi giovani atleti erano ieri sul campetto di viale Magna Grecia per accogliere festosamente il dono, portato dalla Presidente del Club Elena Scrivano, accompagnata dal Vice Presidente Angelo Bloise e dai consiglieri Enzo Ferraro e Giuseppe De Munno.

Nel corso di una breve e simpatica cerimonia, colorata di sole e palloncini, è stata sottolineata l’importanza di uno strumento che è ormai ritenuto dotazione di base per la  sicurezza dei giovani atleti.  I casi di arresto cardiaco sono purtroppo una realtà anche in età scolare e intervenire nei primi cinque minuti è determinante  per evitare esiti letali o  gravemente invalidanti. Un defibrillatore serve a prestare soccorso tempestivamente in attesa dell’intervento dei sanitari e può davvero fare la differenza.

“Il Rotary -ha detto la Presidente Elena Scrivano- nella sua azione umanitaria e di servizio ha molto a cuore lo sviluppo armonioso dei giovani e la loro salute. Ci auguriamo che questo dono non debba mai essere utilizzato. Ma se ce ne fosse bisogno,  è qui a portata di mano e sapere che la struttura ne è dotata accrescerà la tranquillità di  dirigenti, famiglie, giovani sportivi.”

Il Direttore Russo ha ringraziato il Club Cosenza Nord anche a nome del Presidente della Scuola Domenico Serianni, che non ha potuto essere presente, ed ha auspicato che tutte le strutture sportive e le scuole di Cosenza possano presto arricchirsi di analoga dotazione.