Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Volley maschile serie A2 – Nuova sconfitta per la Callipo al tie-break

Volley maschile serie A2 – Nuova sconfitta per la Callipo al tie-break

CASSA RURALE CANTÙ – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 3-2 (19-25, 25-22, 25-22, 18-25, 15-9)

CASSA RURALE CANTÙ: Bargi 14, Butti (L), Groppi 1, Mercorio 18, Tamburo 23, Gerosa 5, Ippolito 15, Robbiati 8. Non entrati Spairani, Monguzzi, Rudi (L2), Santangelo, Carminati. All. Della Rosa.
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Sintini, Cesarini (L), Korniienko, Marchiani, Forni 15, Vedovotto 17, Zanuto 18, Paoli 2, Gavotto 25, Feroleto, Presta 4. Non entrati: Medic, Sardanelli (L2). All. Monti.
ARBITRI: Florian, Montanari.
NOTE – durata set: 24′, 28′, 28′, 26′, 16′; tot: 122′.

Nuovo tie-break per la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia e nuovo ko. I giallorossi lottano, stanno in partita, ma alla fine al quinto set, così come accaduto a Potenza Picena, a prevalere è l’avversario. Sorride la Cassa Rurale Cantù che ottiene la decima vittoria stagionale davanti al pubblico casalingo. Forni e compagni giocano bene il primo set e conducono brillantemente il gioco grazie ad un ottimo rendimento in tutti i fondamentali. Nel primo parziale solo 5 errori al servizio, il 52% in attacco, 3 ace e 4 muri. La compagine di coach Monti sprinta e si aggiudica il set 19-25. Nel secondo set migliorano ancora le percentuali in attacco, ma crescono anche i padroni di casa che dominano nella prima parte salvo poi subire il tentativo di rimonta dei giallorossi nel finale. Ma Gerosa e compagni trovano il varco giusto e chiudono i conti 25-22. Nel terzo set, pur abbassandosi di molto la percentuale di attacco, la Tonno Callipo rimane attaccata alla formazione di coach Della Rosa ma è costretta nuovamente a cedere 25-22. Muta registro nel quarto la formazione di mister Monti capace di trovare l’allungo decisivo nel finale e sfruttando la vena a muro di capitan Forni (5 muri complessivi). Nel finale il break decisivo che consente ai giallorossi di impattare ancora (19-25) e di giocare il quarto tie-break consecutivo nelle ultime 4 giornate. Dopo l’equilibrio iniziale Cantù allunga e conquista il set 15-9 ottenendo due punti molto importanti in chiave quarto posto. D’altra parte, con la sconfitta maturata ieri, la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia è già sicura di non poter andare oltre il sesto posto. Forni e compagni sono quota 35 punti in classifica, mentre Corigliano e Cantù sono rispettivamente quarta e quinta con 38 punti.
Domenica prossima al Pala Valentia ci sarà il derby calabrese con la Caffè Aiello, ma sarà un match ininfluente ai fini della classifica per la Tonno Callipo. Anche in caso di vittoria da tre punti, i giallorossi avrebbero in ogni caso una vittoria in meno sia di Cantù che di Corigliano. Sicuri di affrontarsi ai quarti di finale play-off promozione proprio i lombardi contro i calabresi dell’alto jonio cosentino. L’ultima giornata stabilirà chi tra le due avrà diritto a giocare in casa la prima partita della serie e l’eventuale bella. La Tonno Callipo, peraltro, conosce già il prossimo avversario ai quarti: si tratta della B-Chem Potenza Picena. I marchigiani occupano il terzo posto a quota 45 punti a -3 dalla vice capolista Sora. Anche se le due squadre si dovessero trovare a pari punti dopo l’ultima giornata e con il medesimo numero di vittorie, i laziali potrebbero sempre contare su un miglior quoziente set. Sicuro per la Tonno Callipo, dunque, l’abbinamento play-off contro i marchigiani. Tornando al match di ieri contro Cantù, ai giallorossi non è bastato ancora una volta un grande Gavotto, autore di 25 punti. Sugli scudi anche il rientrante capitano Marcello Forni capace di sciorinare una prestazione sontuosa: 15 punti, l’80% in attacco (8 vincenti su 10), 5 muri e 2 ace. Tra le fila dei canturini come di consueto positiva la prova dei tre attaccanti Ippolito, Mercorio e Tamburo, ai quali si aggiunge la grande prestazione del centrale Bargi (14 punti, il 73% in attacco con 11 vincenti su 15).