Home / Sport Strillit / BASKET / Basket, i 4400 del Pala Calafiore e la tripla di Rossi spingono la Viola verso i playoff
Viola-Roseto (75-71)

Basket, i 4400 del Pala Calafiore e la tripla di Rossi spingono la Viola verso i playoff

di Gianni Tripodi – La spinta per la vittoria! Dopo i 5027 contro Treviso e i 4577 contro Chieti, sono 4400 gli spettatori presenti al Pala Calafiore ad assistere al match contro Roseto e a stabilire così il terzo record stagionale. Si torna a giocare dopo la sosta forzata delle Final Eight di Coppa Italia di Rimini e al Pala Calafiore i nero arancio continuano la loro inesorabile corsa ai playoff battendo la Mec Energy Roseto (75-71). A cinque giornate dal termine della stagione regolare si preannuncia un rush finale mozzafiato con sette squadre in lizza per quattro posti, con questa vittoria il team coach Benedetto sale a quota 30 punti e rimane nel gruppetto che si giocherà le ultime chance di post season. Gara equilibrata sin dai primi minuti di gioco, Roseto si conferma squadra rognosa e nonostante abbia già centrato la matematica salvezza arriva in riva allo Stretto per non regalare nulla. Ad inizio match gli ospiti si affidano al solo Bryan che nonostante abbia già commesso il secondo fallo dopo 3’ di gioco rimane sul parquet e realizza 12 punti (6/6 dal campo) dei 20 complessivi della sua squadra. La Viola si aggrappa alle giocate sotto canestro di Ammannato 11punti con il 57% dal campo e le iniziative nel secondo quarto di un propositivo Ion Lupusor da 7 punti in 5 minuti di utilizzo entrando dalla panchina, il primo periodo si chiude sul 35-36. Brutto infortunio occorso a Deloach durante il secondo quarto, una botta in testa lo costringe ad uscire dal parquet in barella, nulla di grave, Moe però rimarrà fuori a riposo precauzionale. Dal rientro dall’intervallo lungo Roseto cerca l’allungo con le due triple consecutive di Pitts, il quarto fallo di Bryan limita però l’attacco ospite e la Viola prova così a condurre il match, i 6 punti di Rush che si carica la squadra sulle spalle e le triple di Spissu e Rossi valgono il 53-49, +4. Nell’ultima frazione di gioco la gara di accende, due tecnici, uno per parte ad Ammannato e Jackson, il leitmotiv non cambia, la Viola ha in mano le redini dell’incontro con Roseto che cerca di rientrarci con l’ottima prestazione del giovanissimo Marini da 11 punti nel solo ultimo quarto, la gara si decide negli ultimi 20” con i nero arancio avanti di due punti, la tripla di Rossi regala la vittoria ai suoi e chiude definitivamente i conti, non l’ultimo disperato assalto ospite, finisce 75-71. Mvp del match non poteva che essere il “risolutore” Marco Rossi 19 punti con il 64% dal campo. Adesso i nero arancio disputeranno un doppio turno in trasferta: domenica 22 marzo a Latina e domenica 29 marzo a Matera prima di tornare al Pala Calafiore sabato 4 aprile (20.30) contro Piacenza, la corsa playoff continua!
Campionato A2 Silver – Giornata 25
Viola Reggio Calabria – Mec Energy Roseto 75-71
Parziali: 21-20, 35-36, 53-49, 75-71
Arbitri: Boscolo Enrico di Chioggia (VE), Vanni Degli Onesti Gianguido di Corno di Rosazzo (UD) e Stoppa Vito Modesto di Ferrara (FE)
Viola Reggio Calabria: Deloach 3, Casini 5, Azzaro 4, Rezzano 5, Lupusor 9, Spissu 3, Rossi 19, De Meo ne, Rush 14, Ammannato 13
Coach: Giovanni Benedetto
Mec Energy Roseto: Pitts 15, Borra 8, Ferraro, Bartoli, Marini 11, Janelidze 6, Carenza 6, Bryan 14, Jackson 8, Moreno 3
Coach: Tony Trullo

Viola Roseto 4400 tifosi
Al Pala Calafiore ha inizio la venticinquesima giornata del campionato di A2 Silver, 2-2 dopo il primo minuto di gioco a Bryan risponde Ammannato, i nero arancio spingono in attacco e l’americano Bryan è costretto a spendere il suo secondo fallo, Ammannato dalla lunetta (2/2), Bryan rimane sul parquet e appoggiando alla tabella va ad impattare il 4-4. Roseto si affida al solo Bryan sotto canestro, tripla di Rezzano, implacabile Bryan in are pitturata (8 punti), la Viola prova a scappare via con due triple di Rossi e Ammannato e il canestro di Rush, 15-8, reazione immediata degli ospiti con la tripla senza ritmo di Janelidze e il solito Bryan (12) ad impattare, 15-15. Ammannato e il tap in di Rush per il nuovo vantaggio Viola +4, Jackson con l’aiuto della tabella, Azzaro appena entrato a realizzare, altro canestro di Jackson che chiude la prima frazione sul 21-20. Secondo quarto: Deloach per Ammannato che appoggia facile, squadre imprecise, si rimane sul 23-20 dopo 4’ di gioco, ci pensa Jackson a rompere il digiuno con la tripla del 23 pari. Attacchi confusi, Deloach con la tripla allo scadere dei 24” a scuotere i compagni, sul parquet i tre giovanissimi Lupusor, Azzaro e Spissu con Deloach e Casini, timeout Roseto a 4’56” dal termine. Dal rientro dal timeout Roseto va a condurre il match con i liberi di Borra (2/2) e la tripla di Carenza, sul -2, timeout Benedetto. Seconda tripla del match per Carenza, Lupusor risponde sotto canestro, Pitts e Borra per l’allungo, +7 Roseto. Botta alla testa per Deloach costretto ad uscire dal parquet in barella, Lupusor attivissimo sotto canestro, segna subendo il fallo, gioco da tre punti realizzato, Rush in lunetta e ancora Lupusor per il 35-36. Terzo quarto: Roseto allunga con due triple consecutive di Pitts, è la schiacciata di Rush in contropiede e il tap in di Ammannato a scuotere la squadra, 39-42. Bryan lasciato colpevolmente solo dalla difesa va a schiacciare facile, la gara si accende, Rezzano e Rush per i nero arancio, 43-44 a 6’ dal termine. Quarto fallo di Bryan, al terzo tentativo la Viola infila la tripla con Spissu del vantaggio, 46-44 timeout Trullo. Tripla di Janelidze e i liberi di Borra per il sorpasso Roseto, 46-49. Rush si carica la squadra sulle spalle, altri due per l’americano, tripla di Rossi per il 53-49. Quarto quarto: Borra (2/2), Rossi in penetrazione trova due punti, Roseto non molla la presa, il giovane Marini alza la parabola 55-53. Lupusor di forza contro tutti sotto canestro a trova due punti fondamentali, rientra Bryan con quattro falli, tripla in transizione di Moreno, Rossi risponde, si rimane sul +3 Viola. La gara si infiamma, dopo il tap in di Azzaro, stoppata di Rush su Moreno e in tripla in transizione di Casini del +8, il Pala Calafiore è una bolgia, timeout Roseto a 4’58” dal termine. Tripla di Marini dall’angolo, Jackson sbaglia un canestro facile da sotto, Rossi si butta dentro, tecnico fischiato ad Ammannato su Bryan, Roseto cerca di ridurre il gap, ma la Viola non molla, Rush ruba palla e subisce il fallo, 2/2 dalla lunetta per il +8 a 2’25” dal termine. Tecnico fischiato a Jackson con Roseto che rientra in partita, i canestri di Marini e Pitts per il +3 a 1’16 dal termine, timeout Benedetto. Rossi (14 punti) regala 5 punti di vantaggio ai suoi. Marini tiene a galla i suoi sul +2 a 20” dal termine, Rossi infila la tripla che presumibilmente regala la vittoria ai suoi, con 7” sul cronometro, timeout Roseto e tripla nell’angolo di Pitts del -2 a 3” dal termine. Possesso Viola, fallo sistematico e Rossi chiude i conti dalla lunetta (2/2) per il 75-71 finale.