Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Volley maschile – La Callipo ci mette il cuore, ma a prevalere è Potenza Picena

Volley maschile – La Callipo ci mette il cuore, ma a prevalere è Potenza Picena

Proprio come un mese fa! Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia e B-Chem Potenza Picena danno vita ad una lotta serrata, giocando una partita dall’elevato tenore agonistico e con un risultato che alla fine premia i marchigiani al tie-break dopo due ore abbondanti di gioco. Se un mese fa erano stati i giallorossi a trionfare nella Del Monte Coppa Italia sconfiggendo i potentini al tie-break 14-16 al Pala Tricalle di Chieti, stavolta a gioire sono i ragazzi di coach Graziosi. Ko sì, ma al quinto set per i giallorossi di coach Luca Monti capaci fino alla fine di impensierire e mettere alle corde una squadra che nei prime due set era riuscita a prevalere 25-23. E’ il terzo tie-break di fila giocato da Forni e compagni nelle ultime tre partite di campionato. La sconfitta non lascia mai sorrisi, ma la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia ha dimostrato per l’ennesima volta di essere una squadra che non molla mai.

Sotto 2-0 nel conto dei set ha condotto una squadra molto forte come quella potentina al tie-break. Il punto ottenuto al PalaPrincipi consente alla compagine di coach Monti di inanellare il nono risultato utile consecutivo. Da quando il tecnico pavese siede sulla panchina dei calabresi ha sempre ricavato punti dalle sconfitte: quattro ko al quinto set contro Ortona, Tuscania, Sora e Potenza Picena. Una peculiarità non indifferente per una squadra che annovera gente esperta con tanti campionati di Serie A alle spalle. Alla Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia non è bastato ancora una volta un grande Gavotto autore di 27 punti e top-scorer della partita. Ottimo anche il rendimento di Luca Presta (13 punti, il 56% in attacco e ben 7 muri realizzati). Molto positiva anche la prova di Korniienko: il martello ucraino ha fatto molto bene quando ha preso il posto di Vedovotto mettendo a segno 15 punti con il 50% in attacco. A due giornate dal termine della Regular Season, la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia ritorna ad occupare la sesta posizione in classifica a quota 34 punti. I giallorossi sono stati scavalcati dal Corigliano (vittorioso sul Tuscania e quinto con 35 punti), mentre Cantù (vittoria al tie-break fuori casa contro l’Alessano) mantiene il quarto posto con 36 punti. Domenica prossima scontro diretto per la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia al Pala Parini proprio contro la compagine canturina.

LA CRONACA DEL MATCH

PRIMO SET – Confermati gli schieramenti ipotizzati alla vigilia: il tecnico dei marchigiani, Graziosi, opta per Partenio-Moretti, Diamantini-Polo, Casoli-Tartaglione, Bonami libero. Coach Monti risponde con Sintini-Gavotto, Forni-Presta, Vedovotto-Zanuto, Cesarini libero.
Primissima parte di partita equilibrata, poi è la Tonno Callipo ad operare il primo allungo; i giallorossi creano un solco di 4 punti sul 5-9 costringendo il tecnico di casa a chiamare il suo primo time-out discrezionale. Casoli e compagni però non ci stanno e ricuciono subito il gap trovando prima la parità sul 10-10 e poi virando avanti 11-10 dopo l’errore di Gavotto. Lotta serrata punto a punto, poi sul 15-15 sono Forni a muro e Presta in battuta a trovare il nuovo break, 15-17. Diamantini a muro stoppa il capitano giallorosso, 18-18. La Tonno Callipo torna avanti 18-20, ma i potentini sovvertono la situazione piazzando un break di 4-0 che porta Potenza Picena avanti 22-20 nonostante i due time-out quasi consecutivi operati da coach Monti. Al rientro in campo sul +2 per i marchigiani arriva l’errore in attacco di Vedovotto, 23-20. I giallorossi ci provano, annullano anche due palle set, ma dopo l’attacco di Moretti si arrendono 25-23.

SECONDO SET – Nel secondo parziale la Tonno Callipo subisce da subito la veemenza dei marchigiani. Partenio mura Gavotto 5-2 e anche Zanuto è stoppato da Polo, 7-3. L’ace di Tartaglione, 8-3, costringe coach Monti a operare il primo time-out discrezionale del set. Ma Potenza Picena è ancora solida a muro e stavolta è capitan Forni a subire il muro di Diamantini per il massimo vantaggio dei marchigiani, 11-4. Al riposo tecnico la Tonno Callipo è sotto 12-6 e coach Monti deve far fronte anche all’infortunio al ginocchio proprio di Forni. I giallorossi ritrovano l’abbrivio e si rifanno sotto 13-10 con il neo entrato Paoli e con l’ace di Zanuto. Potenza Picena però allunga ancora e si riporta a +6 sul 17-11. Coach Monti inserisce Korniienko al posto di Vedovotto ed è proprio l’ucraino a dare linfa ai suoi con un attacco vincente e con l’ace del 19-14. L’ace di Gavotto porta i calabresi a tre lunghezze di svantaggio, 21-18 e Presta accorcia ancora 23-21. Paoli sbaglia la battuta, 24-21, la Tonno Callipo annulla ancora due palle set, ma non riesce ad opporsi all’attacco di Tartaglione che vale il 25-23.

TERZO SET – Resta in campo Korniienko al posto di Vedovotto, ma Potenza Picena allunga ancora nella prima parte del terzo set e si porta sull’8-5. La Tonno Callipo prova a ribattere colpo su colpo, ma i marchigiani al riposo tecnico virano avanti di 4 lunghezze, 12-8. Da questo punto però sale in cattedra Stanislas Korniienko: il martello ucraino è scatenato in attacco e a muro e trova la parità sul 13-13. E’ ancora un punto del ventinovenne schiacciatore giallorosso a far andare in vantaggio la Tonno Callipo 13-14. La seconda parte di set è palpitante, si gioca punto a punto a punto fino alla fine. Sul 23-23 Tartaglione sbaglia al servizio, mentre è ancora Korniienko ad essere risolutivo con l’ace che consente ai giallorossi di rimanere in partita, 23-25.

QUARTO SET – I ragazzi di coach Monti partono alla grande nel corso del quarto set, 0-3, ma Potenza Picena ripiega subito. Korniienko e Gavotto però sono gli artefici del nuovo sorpasso (3-6 e 6-9). Al riposo tecnico la Tonno Callipo è avanti 10-12, ma al rientro in campo vola sul 10-15 grazie all’ace di Paoli e al sempre redditizio Gavotto. Polo con un muro ed un ace prova a tenere in vita i suoi, ma nel finale le sorti del parziale non mutano e la Tonno Callipo conquista il set 20-25.

QUINTO SET – La Tonno Callipo rimane in partita fino al 3-3. Poi sale in cattedra Polo a muro con una serie impressionante di blocks che portano i marchigiani avanti 8-3 al cambio di campo. La Tonno Callipo ha un sussulto e ha la forza di portarsi fino al -3 sul 12-9, ma nel finale molla la presa e cede 15-10 dopo l’errore finale di Korniienko.

IL TABELLINO

B-CHEM POTENZA PICENA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 3-2 (25-23, 25-23, 23-25, 20-25, 15-10)

B-CHEM POTENZA PICENA: Polo 12, Bonami (L), Partenio 7, Miscio 1, Calistri (L2), Moretti 23, Tartaglione 16, Diamantini 12, Segoni, Casoli 13. Non entrati: Alikaj, Gemmi, Quarta. All. Graziosi
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Sintini 1, Cesarini (L), Korniienko 15, Forni 3, Vedovotto 4, Zanuto 13, Sardanelli (L2), Paoli 7, Gavotto 27, Feroleto, Presta 13. Non entrati: Medic, Ferraro. All. Monti
ARBITRI: Canessa e Luciani
NOTE: durata set: 29’, 29’, 32’, 27’, 16’. Tot. 133’