Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Corsa campestre, Campionato Italiano Vigili del Fuoco, Audia vince il titolo

Corsa campestre, Campionato Italiano Vigili del Fuoco, Audia vince il titolo

E’ Paolo Audia l’undicesimo campione italiano di corsa campestre dei Vigili del Fuoco, titolo che è arrivato sul tracciato di “casa” della Tenuta di Torre Garga. Il podista sangiovannese, portacolori del Comando dei Vigili di Cosenza taglia il traguardo dell’11° Campionato Italiano di Corsa Campestre dei Vigili del Fuoco con il tempo di 21’38”, precedendo di 20” Fiorenzo Mariani (Vigili del Fuoco di Pescara) e di 31” Michele Bedin (Vigili del Fuoco di Padova), riportando in Sila il titolo italiano, dopo due anni dalla vittoria nella Cinque Mulini del 2013 a San Vittore Olona (MI). Al femminile la vittoria è andata Emanuela Guariento (Vigili del Fuoco Padova). Vittoria importante anche nella classifica dei Comandi con Cosenza, che precede Padova e Milano. Una vittoria agonistica, ma soprattutto una vittoria organizzativa per il comandante provinciale Ing. Marisa Cesario, il referente organizzativo Ing. Paolo De Bastiani, il direttore ginnico regionale Dott. Giuseppe Pipitone, il referente tecnico Francesco Imbrogno e la Jure Sport di San Giovanni in Fiore, che ha richiamato sul tracciato di Torre Garga un gran numero di spettatori.

Un campionato nazionale, “incastonato” all’interno della seconda edizione della CrossInFiore, tappa Regionale FIDAL, organizzata dall’ASD Jure Sport, in collaborazione con al Regione Calabria, la Provincia di Cosenza, il Comune di San Giovanni in Fiore, il Parco Nazionale della Sila, il Coni, l’ACSI, la Pro Loco di San Giovanni in Fiore, il Circolo Legambiente Sila e l’MTB Gran Bosco d’Italia. Una festa sportiva iniziata con l’inno di Mameli, suonato dalla Banda Paideia di San Giovanni in Fiore, e il commosso ricordo di Giovanni Talerico, “anima del podismo florense”, scomparso di recente. Dopo lo start, spettacolo, adrenalina, fango e sudore con settantacinque atleti a contendersi il titolo assoluti ed i titoli di categoria, prima di veder spuntare dalla salita finale il “cannibale” Paolo Audia, a sette giorni di distanza dal titolo regionale di Cetraro. A vincere la II Edizione della CrossInFiore è Massimilano Casuscelli (Atletica Civitanova) con il tempo di 20’43”, al secondo posto Marco Barbuscio (Atletica Casone Noceto), al terzo Leonardo Selvaggi (Polisportiva Magna Grecia ASD Cassano); al femminile il titolo va a Olivia Magdalena Chorzepa (Team Basile) con il termpo di 36’11”, davanti a Teresa Girimonte (ASD Jure Sport) e Maria Rosa Artusa (Mileto Marathon). A margine il “terzo tempo” e le premiazioni della CrossInFiore con il Presidente Regionale della Fidal Ignazio Vita e il Presidente della Jure Sport Pasquale Martino. Festa grande per le premiazioni del Campionato Italiano dei Vigili del Fuoco, durante il pranzo di chiusura al Dino’s Hotel con il sipario che cala sull’evento, in attesa dell’edizione 2016 della CrossInFiore, e con la speranza di candidarsi per un altro Campionato Italiano dei Vigili del Fuoco. 2016? Perché no…
fonte: fidalcalabria.it