Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Pallamano – La Puliverde Crotone conferma il pronostico contro Noci

Pallamano – La Puliverde Crotone conferma il pronostico contro Noci

Puliverde Crotone – Handball club Noci: 34 – 15  (risultato pt: 19 – 5)

 

PULIVERDE CROTONE: Lo Guarro, Mariano 3, Vrenna 6, Calabrese 1, Lonetto 5, Pedullà 3, Malerba, Gentile 1, Perri 2, Palermo 6, Villaverde 2, Cusato G. 2, Nigro 3, Calabrò. All.: Cusato A.

 

HANDBALL CLUB NOCI: Procopio 3, Quarato, Lippolis G. 3, Miccoli 1, Paltrone 7, Lippolis P., Roberto, Grassi 1. All.: Coli.

 

ARBITRI: Pane di Lamezia Terme e Caglioti di Catanzaro

 

 

Più che una partita è stata una festa della pallamano. La Puliverde Crotone conferma il pronostico della vigilia e batte agevolmente una volenterosa Handball club Noci (seconda squadra della cittadina pugliese). Non conta il risultato finale di una vittoria comunque scontata. Troppa la differenza tecnica fra le due squadre. Il Crotone nonostante abbia schierato molti giovani è apparso fin da subito squadra più esperta e più organizzata. Il Noci invece ha evidenziato le sue caratteristiche anche al Palakro, squadra volenterosa, ma in fase di costruzione con elementi di prospettiva che possono diventare buoni giocatori. Partita praticamente mai in discussione con la Puliverde che l’ha presa in mano fin dai primi secondi ed ha preso il largo immediatamente controllando poi agevolmente. È stata l’occasione giusta per dare molto spazio ai tantissimi giovani che fanno ormai parte in pianta stabile della prima squadra, ma che trovano pochissimi minuti in partita. Ed allora spezio ed esperienza ai giovanissimi a ragazzi che di solito guardano la partita dagli spalti. Ecco quindi che Andrea Calabrò è sceso in campo per la prima volta in serie B e si è fatto apprezzare per alcuni interventi ed esordio con gol per Silvio Nigro per lui soddisfazione doppia: esordio assoluto nel giorno del suo diciottesimo, poi tante soddisfazioni per tutti. Alla fine sono stati baci e abbracci fra i giocatori in campo che si sono comunque rispettati. La Puliverde ha giocato la sua partita senza umiliare gli avversari. L’Handball club Noci ci ha provato, ma non era certo questa la partita per fare punti. Doveva mettere in vetrina i gioielli migliori e lo ha fatto perché alcuni elementi si sono fatti apprezzare per una buona tecnica.

L’entusiasmo della vittoria però è stato smorzato qualche ora dopo perché la morte di Nicola Giaquinta, papà del direttore sportivo Giancarlo Giaquinta e di suo fratello Claudio colonna della pallamano Crotone, ha portato un velo di tristezza. La società si stringe intorno ai due in questo momento difficile e ricorda con affetto Nicola Giaquinta perché è sempre stato vicino alla squadra.