Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Ciao Grande Campione. Alberto un amico e una persona speciale

Ciao Grande Campione. Alberto un amico e una persona speciale

Siamo rimasti increduli, costernati, dopo aver ricevuto dal nostro ex presidente e socio fondatore del Magna Grecia Wind club, Gianlorenzo Imbriaco, la triste notizia della scomparsa di Alberto Menegatti.
Alberto era un persona speciale, un ragazzo semplice, che, con il suo sorriso aveva sempre un consiglio da dispensare a tutti noi windsurfisti dilettanti. Lo abbiamo conosciuto durante le molteplici regate, da noi organizzate nello specchio d’acqua della nostra via Marina, alle quali lui, ragazzone dinoccolato del Garda, non mancava mai di partecipare, affrontando centinaia di chilometri con il suo furgone carico di tavole e vele.
Un vero campione: dalle sue prime apparizioni si notava la grande caratura tecnica e la grande voglia di arrivare lontano.
Amava venire a Reggio ed era sempre gentile, disponibile e generoso con tutti i windsurfisti dei tre circoli cittadini che hanno sede al lido comunale; grazie anche alla profonda amicizia con Gianlorenzo Imbriaco, uno dei più bravi atleti reggini con cui Alberto aveva un grande feeling.
E fu cosi’ che un bel giorno di alcuni anni fa Alberto ci comunicò l’amore per la nostra terra, il nostro mare, la nostra gente e ci chiese di tesserarsi con il nostro circolo. Cosa che a noi creò una gioia immensa. Era come se in una squadra di calcio sconosciuta si tesserasse Maradona. Noi che non avevamo una “lira” e che per organizzare regate facevamo dei sacrifici economici enormi.
Grazie ad Alberto il nostro circolo ha vinto titoli italiani e tanto altro.
Ma, cosa importante, Alberto ha portato il nome di Reggio Calabria in giro per il mondo.
Caro amico, ci mancherai…

menegatti2menegatti3

Ci mancherà la tua voce sottile, per la quale ti prendevamo in giro durante le interviste. Ci mancherà la voglia di guardare su Internet per aggiornarci sulle tue ultime vittorie in giro per il mondo. Ci mancheranno le tue parole di conforto nei momenti difficili, quando un attentato distrusse la nostra base nautica di Punta Pellaro.
Per il circuito mondiale del windsurf è un giorno di lutto, ed anche qui nel profondo sud siamo tristi: se n’è andato un grande Reggino.
Ciao Grande Campione.