Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Atletica – Ancora Rita Caliò sugli scudi agli Italiani di Prove Multiple

Atletica – Ancora Rita Caliò sugli scudi agli Italiani di Prove Multiple

Continua il buon momento della pentatleta catanzarese Rita Caliò, della Fiamma Atletica Catanzaro di Piero Mirabelli, che ai Campionati Italiani Individuali Indoor di prove multiple juniores, che si sono svolti a Padova nei giorni 24 e 25 gennaio u.s., ha conquistato la quarta posizione in classifica, in un contesto di 22 partecipanti, che le ha permesso di ottenere il minimo di partecipazione ai prossimi campionati assoluti della specialità. Il punteggio ottenuto nel contesto delle cinque specialità che costituiscono la gara del pentathlon, è di 3.382 punti che rappresentano la somma dei punteggi delle singole gare. Nel salto in alto si è portata a m. 1,65 (da 1,60); nel salto in lungo si è migliorata, portando il suo personale a m. 5,35 (in precedenza aveva 5,22); avrebbe potuto ulteriormente migliorarsi se avesse “azzeccato” l’asse di battuta, dove ha lasciato circa 35 cm. Nella gara dei m. 60 hs, con il tempo di 9”46 ha realizzato 816 punti, che costituisce il migliore dei cinque punteggi; nei m. 800, fa registrare il tempo di 2’28”23, che si avvicina al suo primato all’aperto di 2’27”03. Nel getto del peso, piccolo neo tra le cinque specialità, ottiene un miglior lancio di m. 7,99 che, ad ogni buon fine, costituisce il suo personale che era di m. 7,74.
Va evidenziato che, dietro il miglioramento di una prestazione o della conquista di un buon piazzamento in una gara importante c’è, di solito, il lavoro, l’impegno, i sacrifici che l’atleta, il suo tecnico e la sua società hanno profuso in precedenza. Quando poi il risultato importante viene realizzato nella specialità delle prove multiple, la specialità più complessa e difficile, da una donna e in una regione, la Calabria, dove spesso le ragazze si trovano a gareggiare da sole, allora si può parlare di un vero e proprio avvenimento. Rita si allena cinque volte o sei alla settimana e ogni allenamento non dura meno di due ore, anche perché occorre “ripassare” cinque specialità (ma non sempre) oltre e naturalmente a tutto quanto fa parte della routine finalizzata alla sua preparazione generale. Gli allenamenti li conduce al Campo Scuola di Catanzaro, sotto la guida del suo presidente e tecnico Piero Mirabelli e dello staff tecnico della Fiamma Atletica Catanzaro. I sacrifici e l’impegno sono da considerare ulteriormente, visto che Rita Caliò abita a San Pietro a Magisano (circa 20 km da Catanzaro)e frequenta l’ultimo anno del Liceo Scientifico a Catanzaro, per cui è costretta ad estenuanti ritmi che a fatica riesce a mantenere, per questi continui spostamenti, anche se è ben supportata dal padre che è un grande suo tifoso. Spesso, per avere una costanza negli allenamenti, è costretta a rinunciare a qualche attività proprie delle giovani studentesse. Sicuramente un esempio che, si spera, possa servire come stimolo emulativo per tante altre ragazze.

fonte: fidalcalabria.it