Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio – Catanzaro, due vittorie per prepararsi al meglio al derby con il Cosenza
Catanzaro Tifosi 2

Calcio – Catanzaro, due vittorie per prepararsi al meglio al derby con il Cosenza

Seconda vittoria consecutiva per il Catanzaro. Stavolta, però, il tris di vittorie è messo a repentaglio solo dall’attesissimo e caldo derby di domenica prossima col Cosenza. Non certo una squadra in fase di smantellamento e neanche il mercato in pieno svolgimento che toglie certezze e calciatori. Stavolta Sanderra può preparare la partita in settimana e può farlo con la stessa rosa che ha conquistato 6 punti nelle ultime 2 partite. La vittoria di Matera è particolarmente importante pechè arriva prima di un appuntamento che non può essere “steccato” di nuovo. E perchè a Matera nessuno, finora, ha avuto vita facile e nessuno era riuscito a segnare addirittura quattro gol. Il Catanzaro ci è riuscito e l’ha fatto con merito. A un primo tempo spettacolare è seguita una ripresa di gestione del risultato ed è andato tutto alla perfezione. Secondo i piani di Sanderra. Il risultato è stato in discussione fino all’80’, quando Mancuso ha realizzato il gol del definitivo 4 a 2, ma il Matera (ed è merito del Catanzaro) non ha mai dato davvero l’impressione di poter capovolgere la gara in suo favore. La difesa (con Rigione e Ghosheh) comincia a oleare i suoi meccanismi e ad acquisire sicurezza. Il centrocampo è ben gestito da Giandonato e Zappacosta e in avanti sembra andare tutto bene, forse anche troppo. Scaramanzia a parte, i tifosi giallorossi possono godersi un Razzitti che fa continuamente a sportellate con gli avversari (e spesso ne esce vincitore), un Mancuso al terzo gol in due partite che ricorda molto Russotto per capacità di saltare l’avversario e un Bernardo, ultimo arrivato, che trova il gol di rapina all’esordio dopo aver collezionato 14 presenze con la Paganese senza mai essere andato a segno. Un buon viatico in vista del derby. La squadra ora ha un’anima, ha una sua identità. Non molla mai, lotta su ogni pallone e anche nelle difficoltà sa resistere e rialzarsi. Un po’ come il suo allenatore, che durante la “bufera” di gennaio ha dichiarato di voler rimanere al timone della sua barca per portarla verso orizzonti migliori. Per ora le acque in cui naviga il Catanzaro sono rassicuranti ma attenzione a non cullarsi troppo. La piazza giallorossa è come il mare, può cambiare stato da un momento all’altro e un risultato negativo nel derby rimetterebbe tutto in discussione.