Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Volley A2 – Coppa Italia: Tonno Callipo in finale. Sarà Derby con Corigliano?
Tonno Callipo in Finale di Coppa Italia

Volley A2 – Coppa Italia: Tonno Callipo in finale. Sarà Derby con Corigliano?

La Tonno Callipo Vibo Valentia accede alla fase finale della “Final four di Coppa Italia” di serie A2. La squadra calabrese è la prima finalista della gara che si disputerà domani alle 17.00 al PalaTricalle “Sandro Lembroni” di Chieti.

Nella prima semifinale, i calabresi hanno sconfitto i padroni di casa della Sieco Service Ortona, societa’ organizzatrice, che ha avuto direttamente accesso alle semifinale, per 3-1 (25-18, 18-25, 25-20, 25-22).

Bisognerà, invece, attendere il risultato della seconda semifinale, iniziata alle 18.30, per conoscere il nome della seconda finalista. Sul campo Caffe’ Aiello Corigliano e B-Chem Potenza Picena, potrebbe essere, dunque, un derby tutto calabrese di Coppa Italia.

LA CRONACA DEL MATCH

PRIMO SET – Confermate le formazioni della vigilia. Nunzio Lanci, tecnico di Ortona, schiera il fratello Andrea al palleggio, Michalovic opposto, Simoni e Moretti al centro, De Paola e Cisolla di banda, Cortina libero. Coach Monti risponde con Sintini in regia, Gavotto opposto, Forni e Presta i centrali, Vedovotto e Zanuto in posto 4, Cesarini libero. Parte forte la Tonno Callipo che allunga subito sul 2-5. Ortona prova a ricucire, ma i giallorossi vanno ancora sul 6-9 e al riposo tecnico allungano sull’8-12. Al ritorno in campo i giallorossi trovano il massimo vantaggio sull’8-13 e il coach abruzzese è costretto a chiamare il suo primo time-out discrezionale. Forni e compagni allungano ancora sul 14-21 e coach Lanci stoppa nuovamente il gioco.
Ortona non riesce a diminuire il divario e la Tonno Callipo chiude facile con il punteggio di 18-25

SECONDO SET – Ortona rientra in campo con un piglio nettamente differente e impone fin da subito il suo gioco distaccando i giallorossi. Dapprima sul 6-2 e un allungo ulteriore che porta Andrea Lanci e compagni al riposo tecnico sul 12-6. Nel frattempo tra le fila dei calabresi in campo Medic al posto di Gavotto e Paoli al posto di
Presta Sul 18-11 per i padroni di casa un sussulto giallorosso, un break di 0-3 con Vedovotto in battuta, porta i giallorossi sul 18-14. Ma Ortona, dopo il time-out chiesto da coach Lanci, riparte ancora e va sul 20-14. La Tonno Callipo ci prova ritornando sotto 23-18, ma Ortona chiude i conti ribaltando con il medesimo punteggio l’esito del primo parziale: 25-18

TERZO SET – Nel terzo parziale i padroni di casa provano nuovamente la fuga, ma Forni e compagni rientrano prontamente con il ritorno nel frattempo in campo di Gavotto e Presta. . Si gioca punto a punto, gli errori prendono il sopravvento i giallorossi virano avanti 11-12 al riposo tecnico. La Tonno Callipo fa la voce grossa a muro e vola sul 15-18. Cisolla viene murato da Gavotto, 16-20 ed è l’allungo decisivo che consente alla formazione di coach Luca Monti di conquistare il set 20-25.

QUARTO SET – Si torna a battagliare nuovamente punto a punto e con numerosi batti e ribatti e azioni prolungate. Ancora un muro giallorosso su De Paola permette alla Tonno Callipo di andare al riposo tecnico avanti di una lunghezza. Poi arriva il break decisivo a favore dei giallorossi, Ortona sbaglia molto in battuta e nel finale Forni e compagni piazzano l’allungo decisivo che porta alla vittoria del parziale e del match con il punteggio di 1-3 (quarto set conquistato 22-25).

IL TABELLINO

SIECO SERVICE ORTONA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 1-3 (18-25, 25-18, 20-25, 22-25)

SIECO SERVICE ORTONA: Simoni 9, De Paola 12, Michalovic 22, Cortina (L), Di Meo, A. Lanci 1, Cisolla 14, Moretti 8, Maiorana. Non entrati: Guidone, Matricardi, Toscani (L2), Orsini. All. N. Lanci

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Medic 3, Sintini 6, Cesarini (L), Marchiani, Forni 11, Vedovotto 16, Zanuto 12, Paoli 2, Gavotto 10, Presta 7. Non entrati: Korniienko, Sardanelli (L2), Feroleto. All. Monti

ARBITRI: Frapiccini e Turtù

NOTE: spettatori 2200. Durata set: 24’, 27’, 27’, 34’. Tot. 112’