Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Danza: tornano i pista i crotonesi Pino e Nuccia Mattace

Danza: tornano i pista i crotonesi Pino e Nuccia Mattace

Tornano in pista i due ballerini crotonesi Pino e Nuccia Mattace che come sempre non deludono le aspettative. La coppia di coniugi crotonesi è stata impegnata lo scorso fine settimana nei campionati italiani assoluti che si sono tenuti a Rimini ed ai quali hanno partecipato i migliori atleti provenienti da ogni parte d’Italia . I maestri della Studio danze Crotone hanno gareggiato naturalmente nella categoria Senior 2 professionisti, classe che hanno acquisito l’anno scorso grazie ai risultati ottenuti a livello mondiale. In questo periodo Pino e Nuccia, sono come sempre seguiti dai maestri cosentini Magnelli è Pietramala che li stanno preparando a dovere in vista dei prossimi Mondiali di cui ancora non si conosce la data e luogo di svolgimento, stanno sostenendo un programma leggermente diverso rispetto al passato. Nella categoria dei coniugi pitagorici erano 15 le coppie provenienti da ogni parte d’Italia, naturalmente essendo professionisti hanno avuto accesso a questa fase solo i migliori ballerini della Penisola. Pino e Nuccia Mattace, portacolori della Studio danze Crotone, sono riusciti a conquistare un ottimo settimo posto. Rimane l’amaro in bocca per non aver centrato la finalissima a sei, un traguardo alla portata dei crotonesi che però, al termine della gara, si sono mostrati più che soddisfatti per quanto hanno ottenuto sulla pista da ballo. Bisogna ricordare infatti che la Mattace-Perri è l’unica coppia professionista competitori c’è nelle categorie professionistiche nella provincia di Crotone. Il programma negli ultimi tempi per i due è cambiato leggermente visto che hanno scelto di partecipare solo a gare di una certa importanza e l’impegno in palestra in questo periodo è dedicato soprattutto ai giovani allievi ma anche ai senior che continuano il loro percorso di crescita. L’obiettivo principale di Pino e Nuccia è quello di arrivare nel migliore dei modi ai prossimi campionati mondiali e di conservare la categoria professionistica per la quale hanno lavorato duramente nel corso degli anni in cui hanno girato per mezzo mondo, rappresentando al meglio la città di Crotone.