Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Pallamano – Il TH Reggio Calabria pareggia a Ragusa, ma recrimina per l’arbitraggio

Pallamano – Il TH Reggio Calabria pareggia a Ragusa, ma recrimina per l’arbitraggio

Domenica 1 Febbraio 2015, si è disputata, presso la Palestra G. Parisi di Ragusa, la quarta giornata di ritorno del campionato di serie B maschile Area Sicilia, tra i padroni di casa dell’Handball Crazy Reusia ed il Team Handball Reggio Calabria.

Partita verità in chiave classifica per i ragazzi dello Stretto che ambivano a conquistare punti preziosi per l’aggancio al terzo posto del girone occupato proprio dalla formazione iblea. Quello che viene fuori è un match molto equilibrato, con difese dure e gioco maschio che sicuramente avrà emozionato il pubblico presente e qualche errore arbitrale di troppo che rischiava di far degenerare l’incontro.

Il T.H. Reggio Calabria arriva all’incontro con due preziose novità: il ritorno tra i pali (dopo tre anni di inattività) di Puleio e in campo il neoacquisto Palumbo. Il Reusia scende in campo con il morale a mille, dopo aver costretto, nell’ultima giornata disputata, al pareggio la capolista imbattuta Cus Palermo.

Il primo tempo scorre veloce, con botta e risposta continui degli attacchi delle due formazioni ed il punteggio che non si discosta mai da una-due reti di vantaggio: è il T.H. a condurre il gioco con azioni manovrate che gli permettono di essere sempre avanti nel risultato, ma la velocità dei contropiedi ragusani non permettono al team di mister Frontera prendere il largo. Il primo tempo si conclude con un 12-10 per gli ospiti che vedono convalidare una rete ai padroni di casa a tempo ormai scaduto ma non segnalato dal tavolo dei cronometristi agli arbitri.

Come spesso succede alla squadra reggina, l’intervallo spezza la concentrazione dell’incontro e, alla ripresa del gioco, subiscono un importante break passivo di 6 reti a 1 che porta il punteggio sul 16-13 per la squadra di Ragusa. Fortunatamente, per Ienuso e compagni, la reazione degli ospiti è quella da grande squadra, che nonostante le decisioni arbitrali eccessivamente casalinghe, piazzano un parziale di 7 a 0, riportando il risultato a proprio favore sul 16-20.

Negli ultimi 5 minuti della partita accade di tutto, con i ragazzi dello Stretto resi nervosi da parecchie decisioni arbitrali sfavorevoli, che permettono alla squadra di casa di agguantare e mantenere il pareggio fino alla fine: al triplice fischio il punteggio è di 23 pari.

Molta amarezza per i ragazzi del TH che, ancora una volta, recriminano per un risultato condizionato da una prestazione arbitrale probabilmente non all’altezza di una partita giocata punto a punto.

Prossimo match sabato 7 febbraio alle ore 20.30 al PalaBotteghelle di Reggio Calabria contro la Pallamano Girgenti di Agrigento