Home / Sport Strillit / BASKET / Basket – La Viola sulla buona strada. Impegnata nel sociale insieme agli “Amici del Lupo”

Basket – La Viola sulla buona strada. Impegnata nel sociale insieme agli “Amici del Lupo”

La Viola Basket Reggio Calabria, da sempre attenta alle tematiche di natura sociale soprattutto rivolte al mondo giovanile, ha aderito all’invito a partecipare a un convegno, sull’importante  argomento della sicurezza stradale. L’incontro, che è stato ospitato nell’auditorium dell’ITIS “Conte Milano” di Polistena e avente coma slogan “Mettiamoci sulla buona strada”,  è stato organizzato dall’Associazione  “Amici del Lupo”, sodalizio nato in seguito alla scomparsa, a causa di un incidente avvenuto il 30 maggio scorso sulla Jonio-Tirreno, di  Ciccio “Lupo” Zerbi, bomber del Cittanova e sportivo molto conosciuto nell’ambiente del calcio dilettantistico calabrese. Gli amici di Francesco, dopo lo sgomento per l’improvvisa perdita, hanno deciso di trasformare il dolore in impegno concreto per la collettività facendosi fautori di attività di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale, con lo scopo di evitare che quanto accaduto possa ripetersi in futuro.

In rappresentanza dei colori neroarancio erano presenti il capitano Marco Ammannato, Erik Rush, Marco Spissu, il responsabile del settore amministrativo Serafino Cordì e coach Domenico Bolignano. Quest’ultimo invitato al tavolo dei relatori dove erano seduti il preside Franco Mileto (a cui è stata consegnata la canotta neroarancio), il parroco del Duomo di Polistena e referente di Libera per la Piana di Gioia Tauro, don Pino DeMasi, il Comandante della Polizia Stradale di Siderno, Alberto Fossella, il presidente dell’associazione “Figli tra gli Angeli”, Domenico Barilà, il presidente dell’associazione promotrice dell’evento, Letterio De Domenico, Giuseppe Zerbi, fratello di Francesco ed Enzo Fossari.

Il tema è stato snocciolato davanti a una platea composta da circa 300 studenti delle classi quarte e quinte dell’istituto ospitante e delle classi terze della Scuola media “Ieraci – Salvemini” di Polistena, attraverso video, dati statistici e testimonianze aventi come punto centrale quanto sia prezioso il bene della vita e che bisogna fare di tutto per difenderla, osservando le norme previste e sottraendosi a quei comportamenti che possono metterla a repentaglio come  guidare sotto l’effetto di alcool o droghe.

L’intervento di coach Bolignano è stato improntato su quanto sia fondamentale praticare attività sportiva per sviluppare una vita sana e disciplinata e di quanto sia indispensabile il rispetto delle regole nello sport. La stessa importanza che deve rivestire sulla strada e nella quotidianità.

“Con questo incontro – ha dichiarato il presidente De Domenico – mi auguro che i ragazzi presenti abbiano compreso che occorre prestare attenzione quando ci si mette al volante perché la vita è unica, è un regalo, e bisogna fare di tutto per difenderla. Esistono poche associazioni sul nostro territorio che trattano di questo tema, per noi fondamentale, nel ricordo del nostro caro Francesco, a tal punto da aver presentato dei progetti alla Provincia e nei comuni della Piana e della Jonica rivolti anche a compagnie teatrali perché  vorremmo programmare, oltre ai meeting, anche delle attività  interattive sull’uso del casco e della cintura di sicurezza e stiamo lavorando anche per coinvolgere la nostra conterranea Giusy Versace. Il prossimo appuntamento è per il 28 marzo a Cittanova per un convegno con Libera e Legambiente. La presenza dei giocatori della Viola – conclude De Domenico – è stata importante per veicolare anche il messaggio che non c’è bisogno di ubriacarsi per divertirsi e che lo sport regala emozioni molto più forti”.