Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Volley, la Digem vince 3-0 nel derby di Gioiosa con la Sensation

Volley, la Digem vince 3-0 nel derby di Gioiosa con la Sensation

Il derby atteso è stato tra Sensation e Digem, ad un punto di distacco in classifica. A Siderno Vincenzo Carrozza porta anche un elemento dell’under 14, classe 2001, ma soprattutto conquista la prima vittoria esterna. Il confronto tra le due Gioiosa termina 0-3.
Note di cronaca.
L’avvio di gara è buono per entrambe e la Digem rompe subito il ghiaccio. Con un attacco centrale, smorzato fuori dal muro casalingo, passa in vantaggio sul 3-4 e macina punti sino al 3-8. Sul 5-11 la Pasqualino sferra un colpo tutt’altro che morbido che si spegne ai piedi del muro. L’opposizione a rete della Sensation non manca e la Mazzone è sempre sulla palla. Appena può propone anche il suo attacco eccezionalmente centrale e riconquista palla per la battuta. Il 6-16 è il punteggio sul quale si va per la seconda volta in pausa tempo. La Sensation torna in campo volitiva, guadagna tre punti e si assicura l’avanzata di Azzurra Agostino, sinora comunque fondamentale in difesa. Il muro D’Agostino-Cavaleri fa annotare il 12-24 e un successivo un errore in battuta per la Sensation consegna il primo set alla Digem. Il secondo set ribalta l’incipit: Sensation avanti per 3-1 prima di vedere in battuta Maria Grazia Ruggia che quadruplica la presenza. È la Mazzone, ancora una volta, a ridare fiato alle sue con uno stacco centrale proficuo. La veloce sorprende la Tosi e si va al tempo sul 4-6. Alla ripresa dei giochi la Agostino prova un attacco dalla seconda linea, l’altezza della palla non gli permette di caricare al meglio ed è lunga, out. In battuta per le esterne c’è la Pasqualino, porta il punteggio sul 4-9, la Sensation riconquista l’azione ma non mantiene il possesso. La Digem invece si vota al punto e il capitano da il meglio di sé su diagonale, con le compagne a ricambiare la lode a muro. Il distinguo della Sensation, Azzurra Agostino, va al punto sul 8-17, in battuta la Satriano ma il possesso è effimero. Dopo qualche minuto è 13-22 la Sorgiovanni non perdona in diagonale lungo ma il rush finale si allunga e la Sensation conquista altri due punti. Il secondo set invece si chiude 16-25. In apertura di terzo set è la Tosi a prendere in consegna la battuta per quattro turni consecutivi, con la Maji in pallonetto sul secondo tocco e la Agostino a rispondere con due colpi taglienti, uno che si staglia sul muro della Digem e l’altro che stende proprio la Maji sulla diagonale. Dopo questo e altro ancora il tabellone annota 5-7. La Mazzone sotto rete produce punti per la compagine casalinga e quando la Cavaleri ha la palla della risposta la deposita oltre la linea di fondo. La Digem torna in possesso palla sul punteggio di 8-11, con la Cavaleri che si fa perdonare a muro e il capitano che replica con un elevato gesto tecnico del capitano che chiude la palla dentro il metro di distanza con un diagonale deciso. Malgrado questo le ragazze di Greco accorciano le distanze (11-16). Quando la Ruggia mura la Agostino è il 12-20 e Carrozza chiama al riscaldamento Maria Laura Panetta, classe 2001, il cui utilizzo per il volley locale è storia. Il terzo parziale si conclude 15-25.