Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio, Eccellenza: il Gallico Catona ne fa sei alla Taurianovese

Calcio, Eccellenza: il Gallico Catona ne fa sei alla Taurianovese

Gallico  Catona 6  –  Taurianovese 0                                    18 GIORNATA 3 RITORNO

Marcatori : al 16 Barreca, al 30 Gatto (rig.), al 34 Postorino, al 56 Monorchio, al 70

Cormaci,al 74 Gueyè

Gallico Catona : Barillà O., 6, Barreca  7, La Cava 7 ( al 72 D’ Angelo s.v.), Penna 7,

Caridi 7, Calarco 7, Caputo 7, Gatto 7 ( al 56 Barillà D. 7), Monorchio 8 (al 59 Gueyè

8) , Cormaci 8, Postorino 9. All. Franceschini

Taurianovese : El Makini 4, Centenari 5, Barreca 5, Calomino 5, De Luca 4 ( al 46

Alessi 4), Sicari 5 ( al 72 Venere s.v.), Secondi 5, Musumeci S. 4, Carbone 5, Spataro

5,Garreffa 5 ( al 56 Rettura 4) . All Nava

Arbitro- Franco di Locri 6   ( Lafandi e Fiorenza di Locri)

 

di Giuseppe Calabrò – Un vero e proprio “ ciclone”. Scarica rabbia e tensione un Gallico Catona su un sin

troppo “ molle” Taurianova ( ma c’è stata anche la bravura dei locali) , un risultato

tennistico da ascrivere per gli annali, ma, cosa ben più importante, Ivan Franceschini

nel periodo più complicato di questi 12 mesi vissuti da “manico”  ha le “risposte”

che si attendeva dai suoi ragazzi. Il mister era teso e ben concentrato alla vigilia del

match, capiva il momento, non ci potevano essere cali di tensione e interpretazioni

( vedi Brancaleone e Sersale). E l’esame è stato superato a pieni voti soprattutto sul

comportamento dei singoli e del gioco d’assieme. Porta bene il nuovo inno al team

di Violante e Lo Presti che in questo “sciroccoso” pomeriggio “scalano” una

posizione in graduatoria e “agganciano” al terzo posto la Vibonese e l’Acri e

inseguono la vice capolista  Isola Capo Rizzuto ad un solo punto. E domenica il

Gallico Catona rende visita proprio all’ isola dove mancherà purtroppo il difensore

Peppe Calarco squalificato.

Taurianovese “anima sacrificale” anche all’andata fu un Gallico Catona “

maramaldo”. Ma non basta, la settima affermazione interna stagionale dovrà

riaprire un nuovo ed esaltante ciclo soprattutto per la continuità dei risultati.

Contro la Taurianovese con il 4-3-3 Ivan Franceschini manda in panchina Oliveri e

Daniele Zappia ; si gioca con lo spirito dei tempi migliori, fraseggio corto, Ciccio

Postorino è “ devastante” nella sua corsia ( realizza un eurogol, il quarto personale),

gli attaccanti che fanno “spola”, si è finalmente cattivi e cinici sotto porta.

Leo Gatto delizia con le sue giocate smarcanti, Marco Cormaci è in cerca di rivincite

personali, va in gol seminando un nugolo di avversari, dimostra, qualora ce ne fosse

davvero di bisogno, che è ineguagliabile dal punto di vista tecnico. Deve essere

decisivo insieme a Leo Gatto negli scontri diretti. Di prepotenza la rete di Barreca

che ha sbloccato la disputa.

E’ ovazione per il neo entrato Gueyè che realizza la sua prima rete con la maglia del

Gallico- Catona, un tiro di precisione da 15 metri facendo gioire il direttore generale

Natale Gatto. Gueyè può essere utile alla causa sfruttando le sue notevoli

potenzialità atletiche.

Una riconferma il giovane “ fuori quota” Manuel Monorchio, capo cannoniere con

sei reti a cui si chiede solo continuità nel rendimento. Si è rivisto dopo l’infortunio

il “ cursore” di centrocampo Daniele Barillà, energica la prestazione dell’ esterno La

Cava. Meglio “centrale” di difesa Peppe Calarco, Sandro Caridi è l’uomo di

esperienza. Insostituibile il “ trattore” Andrea Penna, da equilibrio al complesso

Peppe Caputo.

Gallico Catona che ha il secondo attacco del torneo.

 

 

 

E’un Gallico Catona che in trasferta sta facendo malissimo ( quattro sconfitte di fila

lontano dal campo amico) , si è nella fase topica della stagione.

L’obiettivo è conquistare la seconda piazza per giocarsi al meglio il lungo terno al

lotto dei play off. Non sarà facile, la concorrenza è agguerrita e di qualità.

E’ un periodo zeppo di infortunati e di squalificati per i ragazzi allenati da Ivan

Franceschini che fa di necessità virtù. E’ una compagine che deve ritrovare la

continuità nel rendimento e nel proprio spumeggiante gioco.

Si deve recuperare al meglio qualche giocatore afflitto di “ saudade” pe questo

incandescente fase del campionato