Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Eccellenza – Gallico Catona contro il Taurianova per riprendere la marcia

Eccellenza – Gallico Catona contro il Taurianova per riprendere la marcia

E’ sicuramente “mal di trasferta”. Contro il Sersale è arrivata la quarta sconfitta consecutiva per un Gallico Catona che scivola al quarto posto e a tre punti dalla vice capolista Vibonese. Le assenze hanno nociuto più del previsto, fatali sono stati i 15 minuti del primo tempo. Una rete dopo trenta secondi ha letteralmente “spiazzato” il Gallico Catona che comunque deve rivedere qualcosa nell’atteggiamento dei singoli e sull’approccio generale alla gara.
Terza di ritorno. Il Gallico Catona ritorna al Lo Presti di Gallico per affrontare la Taurianovese che è in crescendo nei risultati e nel rendimento. All’andata il Gallico Catona si impose per
4 a 0.
Si punta alla conquista dei play off ed alla valorizzazione della “linea verde”, tanti giovani al proscenio alla ricerca della piena maturità tecnica e caratteriale.
Si è nel momento topico della stagione, non sono ammesse distrazioni di sorta. Un errore può essere fatale.
Un trittico di gare per la definizione della griglia play off. Taurianovese in casa, Isola Capo Rizzuto fuori e match interno contro la Vibonese.
Società, tecnico, giocatori sono in splendida sinergia. C’è da recuperare qualche acciaccato, qualcuno “imbronciato” (non si sa il perché’).
La compagine è chiamata a dare il meglio di se sia sul piano dell’equilibrio tattico che dei risultati.
Un girone discendente con molte “big” a rendere visita ad un Gallico Catona che non vuole per nulla
sfigurare, anzi…
Ivan Franceschini è il “valore aggiunto” di un complesso che ha quattro–cinque giocatori che fanno la differenza e che gioca un calcio spumeggiante e senza fronzoli.
Magica stagione per il “trattore” Andrea Penna, per il corteggiatissimo portiere Orazio Barillà ed uno “scalpitante” attaccante Manuel Monorchio, cannoniere del Gallico Catona con 5 reti, 4 invece per Marco Cormaci. Luca Bellè è il centrocampista abile sia nella fase propositiva che in interdizione, dovrebbe rientrare proprio contro la Taurianovese.
Giuseppe Calabrò