Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Volley – Serie C: la Digem si beffa da sola

Volley – Serie C: la Digem si beffa da sola

La gara da giro di boa della stagione ha messo di fronte due reggine, Digem e Sozzi, la provinciale e la cittadina a tre lunghezze di distanza in classifica. La gara non è stata alla pari sul parquet, dove la padrona di casa si è espressa sotto le aspettative. Lo 0-3 della Sozzi è tutto meritato.
Note di cronaca.
È con un muro casalingo che la gara ha inizio e la Digem mette a segno il primo punto del 2015 sul parquet del PalaMarcellino. La squadra di Stefania Laurenda non si fa intimorire e le sue ragazze ribaltano il punteggio del tabellone fino a mandare in battuta la Cerri (2-4). Con Maria Grazia Ruggia in battuta invece è la Digem a rialzarsi e i giochi proseguono in equilibrio, con la Cavaleri pronta a concludere centralmente e la Falcone a rispondere in diagonale, sull’asse Maji sempre efficiente. Il piglio migliore è quello esterno, con le reggine a portarsi sul punteggio di 6-11 quando Carrozza chiede il primo “tempo”. Quando la Sozzi cede all’errore è in vantaggio di cinque lunghezze e la Digem rincara la dose con il momentaneo 12-15. La puntura d’orgoglio casalinga fa effetto immediatamente e le distanze si accorciano, la squadra di Carrozza cresce in fase d’attacco e raggiunge l’equilibrio del 18-18. Si procede in equilibrio e, di punto in punto, il set trova l’epilogo nel 24-26.
Il secondo set invece è aperto dalla solita Veronica Cerri, la D’Agostino non supera il muro della Sozzi e in battuta per le avversarie arriva la Falcone, affidabile nelle conclusioni. Guadagna subito un punto ed è 0-4 per la squadra della Laurenda. Il recupero segue a breve ma la Sozzi cammina comunque e senza grossi errori. È la padrona di casa a farne una serie che risulta deleterea ai fini del tabellone, tanto da fargli annotare il punteggio di 5-20. Il nervosismo prende il sopravvento e le ragazze si scaricano mentalmente, tanto da non reagire fino a quindicesimo punto incassato consecutivamente. L’epilogo del secondo parziale è netto con il punteggio di 6-25. L’avvio del terzo set è tutto a favore della Digem che si porta sul 5-1. La Digem fa sfoggio di recuperi e la Sorgiovanni mette a rete il suo repertorio migliore, al quale ogni tanto l’impeccabile Sozzi deve cedere. Stefania Laurenda non ha bisogno si variare la sestina che gira ma lavora più del precedente set. Il capitano D’Agostino va a muro ma la palla sguscia fuori dal perimetro, la Falcone va in battuta e guadagna il bis al quale si oppone proprio il capitano e al capovolgimento di fronte è punto per la Digem (12-10). Il vantaggio permane ma  il set è nuovamente a rischio sul 13-13. Infatti la Sozzi trova subito il primo vantaggio del terzo segmento di gioco, in battuta c’è la Mafrici e non sbaglia. Per la Digem riconquista palla la Sorgiovanni, tenace a rete e a passare il muro ma dall’altra parte del campo rimane comunque vigile un avversario che non lascia nessuna palla. La Sozzi è sicuramente una delle squadre meglio attrezzate in difesa tra quelle che sono passate dal PalaMarcellino. Quando il capitano gialloblu mette a segno una delle sue perle su diagonale porta le compagne sul 20-22. Quando la Sozzi è ad un solo punto dalla partita non si lascia scappare l’occasione (23-25).