Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 – Serie A2, Catanzaro ko nel derby con l’Atletico Belvedere. Pareggia l’Odissea

Calcio a 5 – Serie A2, Catanzaro ko nel derby con l’Atletico Belvedere. Pareggia l’Odissea

ATLETICO BELVEDERE-CATANZARO 4-0 (0-0 p.t.)

ATLETICO BELVEDERE: Taibi, Quinellato, Schurtz, Batata, Tres, Spinelli, Bonocore, Bavaresco, Zebracki, Do Prado, Scigliano, De Brasi. All. Cipolla
CATANZARO: Gervasi, Iozzino, Gomes, Juninho, Testa, F. Frustace, L. Frustace, M. Calabrese, Ungaro, Frangipane, Rotella, Mazzei. All. Lombardo
MARCATORI: 1’20” s.t. Batata (A), 1’53” Quinellato (A), 15′ Tres (A), 19’54” Scigliano (A)
Il derby calabrese di giornata si conclude con la vittoria dell’Atletico Belvedere che ha dovuto sudare più del previsto per piegare la resistenza di un Catanzaro Calcio a 5 che ha lottato fino alla fine con grande cuore.

I giallorossi, oggi privi dello squalificato Richichi e dell’oriundo Devincenzi per cui non è arrivato ancora il transfer, nel primo tempo reggono egregiamente il campo resistendo agli attacchi dei padroni di casa e andando al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa però nel 2’ arriva il micidiale uno-due firmato da Batata Alves e dal capocannoniere del girone Quinellato che spezza in due la gara, i catanzaresi tentano di rientrare in gara ma al 15’ Tres sigla la terza rete che indirizza definitivamente il match verso i ragazzi di mister Cipolla.

Nel finale di gara l’Atletico Belvedere gestisce la gara e va ancora in rete a 6” dal termine con il giovane Scigliano che sigla il 4-0 che vuol dire mantenere la testa della classifica in coabitazione con la Carlisport Cogianco. Il Catanzaro Calcio a 5, invece, con questa sconfitta viene raggiunto a 12 punti dall’Odissea 2000 per un terzultimo posto che certamente mette un po’ di preoccupazione alla società del presidente Alfieri.

 

GOLDEN EAGLE PARTENOPE-ODISSEA 2000 ROSSANO 3-3 (0-1 p.t.)
GOLDEN EAGLE PARTENOPE: Simeone, Frosolone, Imparato, Arillo, Campano, Melise, Guido, Cerrone, Di Iorio, Madonna, Iazzetta, Marchesano. All. Di Iorio

ODISSEA 2000 ROSSANO: Sapia, Miglioranza, Arteiro, Sartori, Al. Calabretta, Casacchia, Russo, Benenati, Dell’Andrea, Sapinho, Brogneri, An. Calabretta. All. Sapinho

MARCATORI: 11’54” p.t. Sapinho (O), 13’53” s.t. Campano (G), 15’30” Sartori (O), 16’08”, 17’20” Arillo (G), 17′ t.l. Arteiro (O)

L’Odissea 2000 esce indenne dal parquet di una diretta concorrente per la salvezza come la Golden Eagle Partenope mantenendo inalterato il distacco di soli tre punti proprio dagli esperti napoletani.

Pur privi del bomber Scervino squalificato, i rossanesi di fronte al caloroso pubblico campano disputano una grande partita e forse avrebbero meritato qualcosina di più del pareggio finale.

Nella prima parte della gara le due squadre tentano di trovare il varco giusto per portarsi in vantaggio e al 12’ è l’allenatore-giocatore dei gialloblu Sapinho a battere Simeone siglando lo 0-1. Al 15’ la Golden Eagle Partenope ha la grande occasione per impattare il punteggio ma Campano sbaglia un calcio di rigore facendosi ipnotizzare dall’ottimo portiere rossanese Sapia, nel finale della prima frazione non succede più nulla e le due squadre vanno al riposo con il vantaggio degli ospiti.

Nel secondo tempo l’importanza della posta in palio si fa sentire e sale il nervosismo, al 14’ Campano riesce a siglare il pareggio ma dopo appena un minuto lo stesso Campano assieme a Sapinho subisce l’espulsione che lascia le due squadre con un uomo in meno. Proprio con la doppia inferiorità numerica si apre il valzer delle reti con Sartori, Arillo, Arteiro e ancora Arillo che in appena due minuti, con un continuo botta e risposta, fissano il punteggio sul 3-3 finale che lascia un po’ di amaro in bocca all’Odissea 2000 ma che comunque significa aggancio in classifica al Catanzaro Calcio a 5.

 

Michele Marullo