Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5- Sporting Locri, contro l’Arcadia Bisceglie massima concentrazione

Calcio a 5- Sporting Locri, contro l’Arcadia Bisceglie massima concentrazione

Con la delusione per la mancata qualificazione alle Final Eight ormai alle spalle, riprende il cammino in campionato lo Sporting Locri, che, dopo la netta vittoria nel giorno dell’epifania sulle Formiche Siracusa, torna a giocare in trasferta, sul temibile campo dell’Arcadia Bisceglie.

La trasferta pugliese, vista la delicata situazione di classifica delle bianconere, diventa un impegno da non sottovalutare, proprio perché la squadra di Mister Ventura, invischiata in una durissima lotta per non retrocedere, sta attraversando un ottimo momento di forma, forma che ha regalato alle ragazze pugliesi due vittorie nelle ultime tre trasferte, compresa quella di martedì scorso contro il Rionero, diretta concorrente nella dura lotta per rimanere in Serie A.

Le pugliesi si sono rinforzate durante il mercato di riparazione di dicembre, strappando la firma del forte pivot Mary Pinto, ex Fasano, e sono determinatissime a non fare nessuno sconto alle locresi, giocheranno la gara cercando di sfruttare il buon momento di forma. Proprio in quest’ottica la sfida diventa ancora più complessa. Per venirne fuori serve lo Sporting Locri che ha battuto le Formiche. In quell’occasione, senza la pressione del risultato di raggiungere a tutti i costi, le “Nikita” di Mister Ferrara hanno mostrato un buon futsal, ed hanno raggiunto l’obiettivo senza faticare particolarmente, grazie a un gruppo che continua a lavorare con la massima dedizione e il massimo impegno, gruppo rafforzato dall’arrivo di Beita e Rossana Rovito, due innesti di spessore che, senza dubbio, stanno rispettando le attese. I due nuovi acquisti hanno dato nuova linfa alla squadra e hanno cementato la certezza di essere un buon gruppo, una squadra da quartieri alti.

Domani mancherà Federica Marino, la fantasista catanzarese è ancora vittima di una botta alla caviglia che si porta dietro da prima di Natale, e martedì scorso non è riuscita a dare il massimo proprio per il dolore al piede. Con ogni probabilità Mister Ferrara la lascerà a casa, nell’attesa che si ristabilisca completamente.

La gara di Bisceglie non va, però, presa sotto gamba proprio per non mancare il nuovo obiettivo stagionale, quello della qualificazione alla nuova serie A d’Elitè, una serie A tutta nuova, dall’anno prossimo, a cui potranno accedere le prime cinque classificate per ogni girone. Lo Sporting, dall’alto del suo terzo posto, sa di avere ottime possibilità di qualificazione, anche per quello che ha mostrato nell’arco di tutto il torneo, ma deve fare i conti con delle inseguitrici agguerrite come le due formazioni palermitane, il P5 e l’Iron Team che la seguono in classifica, sperando di poter approfittare di un qualsiasi passo falso, non può, quindi, permettersi sogni tranquilli, ed ogni gara va, dunque, giocata con la massima concentrazione.