Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Volley, Tonno Callipo Vibo: Il dolce sapore del ritorno alla vittoria

Volley, Tonno Callipo Vibo: Il dolce sapore del ritorno alla vittoria

E’ stato  un risveglio dolce quello della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
all’indomani dell’Epifania. La “Befana” ha portato in dote alla società
giallorossa la calza più bella e accogliente dopo un Natale 2014
contrassegnato dal carbone anticipato. Serviva una scossa e in quel di
Sora è arrivata la vittoria che la squadra voleva a tutti i costi.
Serviva un cambio di passo dopo l’ultimo periodo negativo segnato dalle
sconfitte e dall’interruzione del rapporto con coach Fefè De Giorgi. Il
nuovo coach Luca Monti ha avuto poco tempo per lavorare con la sua nuova
squadra, ma fin dal primo allenamento ha messo in chiaro le cose:
occorre spirito di sacrificio e tanta forza di volontà. E queste
peculiarità si sono intraviste alla grande già nel corso del match di
campionato perso al tie-break in casa contro Ortona. In terra sorana
serviva un ulteriore scatto d’orgoglio che è arrivato nel momento più
buio quando Sora era avanti 2-0 nel conto dei set. Poi la risalita, la
rimonta straordinaria condita anche da un pizzico di fortuna che non
guasta mai. C’è, e ci sarà ancora, tanto da lavorare per coach Monti, ma
intanto il tecnico pavese si gode la prima vittoria sulla panchina della
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia e guarda con rinnovata fiducia
all’immediato futuro. Lo fa puntando su un gruppo che sta denotando
notevoli progressi nella fase di muro-difesa. Tantissime le palle
sporcate e recuperate, tantissimi i palloni risollevati quando ormai
sembravano persi. Il muro ha funzionato alla grande con 18 blocks totali
(8 solamente nel quarto set, 4 al tie-break) con capitan Forni sugli
scudi (7 muri realizzati, record personale in carriera) e con i vari
Vedovotto, Korniienko, Presta e Sintini (3 muri a testa per i primi tre,
2 per il palleggiatore giallorosso che ha chiuso il match mettendo a
referto altri 7 punti così come accaduto contro Ortona) a dargli man
forte. Lucida e risolutiva in battuta la prestazione dei giallorossi:
soli 10 errori su 102 battute, 8 ace realizzati (4 messi a segno dal
solo Vedovotto, devastante dalla linea dei 9 metri). L’attacco
complessivamente non ha fornito le consuete elevate percentuali (36% il
finale), ma in questi giorni coach Monti potrà lavorare con maggiore
serenità e con più tempo a disposizione. Domenica 11 gennaio, infatti,
la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia non giocherà la propria partita
di campionato sul campo del Tuscania; il match è stato rinviato a
mercoledì 14 gennaio (ore 20:30) per l’indisponibilità del palleggiatore
dei laziali Giacomo Leoni convocato nella nazionale Under 21 per le
Qualificazioni mondiali.
UN’AZIONE INTERMINABILE Nel corso del quinto set del match tra la Globo
Sora e la Tonno Callipo c’è da sottolineare l’attenzione su una
bellissima e prolungatissima azione di gioco iniziata dalla battuta di
Salgado e conclusa con l’attacco vincente di Gavotto. 45 secondi di
difese spettacolari: per i giallorossi due di Sintini, una di Cesarini e
Korniienko. La palla non cade mai, fino all’attacco da posto 4
dell’opposto piemontese. Da lì partirà la rimonta giallorossa. Un’azione
fantastica, sostenuta dagli applausi del pubblico del Pala Globo “Luca
Polsinelli”.
Nel link sottostante il video dell’azione descritta
LA RIMONTA E I PRECEDENTI Non è la prima volta che la Tonno Callipo
Calabria Vibo Valentia riesce a rimontare da 2-0 a 2-3 in trasferta.
L’ultimo precedente di rimonta da 2-0 a 3-2 è recente, ma è avvenuto in
casa al Pala Valentia. Stagione 2013-2014, è il 7 dicembre sotto i
riflettori di Rai Sport 2, i giallorossi vanno sotto contro Trento, ma
trovano la forza per rimontare 3-2. Per trovare una vittoria in rimonta
in trasferta con i giallorossi sotto 2-0 bisogna risalire all’anno 2005.
Sono due le occasioni avvenute dieci anni fa, ma in due campionati
diversi. La più recente è Perugia-Vibo Valentia 2-3 del 2 ottobre 2005
(seconda giornata del campionato 2005-2006); nello stesso anno,
all’ultima giornata del campionato 2004-2005, Vibo espugna Cuneo in
rimonta 2-3 (4 aprile 2005).
IL FEELING CON LA COPPA ITALIA La Coppa Italia di A2 continua a regalare
soddisfazioni alla società giallorossa. Già vincitrice nel 2003 e
finalista nel 2004 e nel 2008, con la vittoria di ieri il sodalizio del
presidente Pippo Callipo ha conquistato per la quarta volta nella sua
storia l’accesso alla F4 (i giallorossi giocheranno il 7 febbraio a
Chieti la semifinale contro Ortona). Quella ottenuta contro Sora è
stata, peraltro, anche la nona vittoria nella Coppa Italia di A2 dal
2001 ad oggi.