Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5: lo Sporting Locri riparte alla grande

Calcio a 5: lo Sporting Locri riparte alla grande

SPORTING LOCRI – LE FORMICHE SIRACUSA  8-2 (1° pt. 4-1)

SPORTING LOCRI: Ceravolo, Sabatino, Beita, Capalbo, Rovito, Sgrò, Marino, Ierardi, Todarello, Borello, Liuzzo, Modestia. All. Ferrara

LE FORMICHE: Basile, Firrincieli, Malato, Steno, Guardo, Pitino, Zagarella, Guagenti, Magliocco, Greco, Caserta, Tringali. All. La Bianca

MARCATRICI: 0’30” p.t., 17’50” Capalbo (L), 11’30” Beita (L), 15′ Rovito (L), 3′ s.t. Pitino (F), 6’35” Ierardi (L), 11’20” Firrincieli (F), 15’30” Rovito (L), 18’40” Borello (L), 19’45” Beita (L)

AMMONITI: Sabatino (L), Basile (F), Guardo (F)

ESPULSI:
 al 18’50” s.t. Guardo (F) per somma di ammonizioni

ARBITRI: Gianluca Greco (Cosenza), Gaetano Fabio Grande (Siena) CRONO: Paolo Leone (Locri)

Riparte il campionato con la prima giornata di ritorno, a Locri arrivano Le Formiche Siracusa, ma quest’oggi gli occhi delle ragazze vedono solo 3 punti. Impatto sulla gara devastante per le locresi che mettono le mani sul match già nel primo tempo con Capalbo e Beita sugli scudi, la prima autrice del gol di apertura e soprattutto di uno spettacolare eurogol che manderà in visibilio tutto il pubblico presente a Locri e tutti coloro che guarderanno il video dei gol della partita, la seconda autrice invece di alcune giocate di alta scuola e autrice di ben 5 assist e due gol di giornata.

Mister Ferrara parte con Ceravolo tra i pali, Rovito, Beita, Capalbo e Sabatino. Purtroppo non ha potuto disporre a pieno di Marino, in panchina ma ferma per via di una caviglia gonfia, la numero 8 locrese ha provato a giocare ma ha avuto problemi. Lo Sporting Locri ha ben gestito la gara, lasciando Ceravolo quasi inoperosa per tutta la gara, mister Ferrara ha gestito bene le sue nei vari cambi, dando equilibrio e forza, oggi le ragazze hanno davvero fatto divertire il pubblico presente al palasport, un piglio diverso, un temperamento diverso e una voglia di riscatto mai vista hanno fatto si che lo Sporting Locri risolvesse la pratica con le siciliane senza entrare troppo in affanno. Durante la partita sono entrate in campo anche la capocannoniera della nostra canterA, ovvero Maria Todarello e la baby Sgrò, entrambe hanno combattuto dando anche il loro contributo alla causa.

Nella ripresa musica non cambia, Locri sempre deciso a far la partita e Siracusa pronto in contropiede; all’appuntamento con i gol ci arriva anche Ierardi, sospinta dal suo grande pubblico, tifosi che hanno incitato la squadra e Ierardi per tutta la partita grande una grande spinta alle amaranto. Anche Sara Borello mette la sua firma sul tabellino dei marcatori, grazie ad una bellissima giocata personale.

Mister Ferrara sta plasmando la squadra sfruttando al meglio tutte le caratteristiche e soprattutto inserendo nel nuovo contesto le qualità di Beita e Rovito, oggi la numero 11 è stata artefice di una grande prova di qualità siglando anche la sua prima doppietta locrese. Lo Sporting Locri è ripartito verso un nuovo cammino, c’è tanta voglia di far bene, tutti sono al centro del progetto, la società ha grande fiducia nelle sue ragazze e nel suo staff tecnico, per cui i tifosi amaranto si aspettano un bel girone di ritorno ad altissimi livelli. Domenica prossima trasferta a Bisceglie, l’Arcadia si è rinforzata in questo mercato di dicembre, ma il Locri partirà per la trasferta pugliese con il chiaro intento di tornare a casa con altri tre punti in classifica

 

Le Dichiarazioni

Mister Ferrara: Dispiace per il mancato accesso alle Final Eight, ce l’abbiamo messa tutta ma abbiamo incontrato un’ottima Salinis. Purtroppo ci siamo giocati il doppio scontro con la squadra che ha cambiato organico, che doveva plasmare un gruppo nuovo su cui lavorare, e questo ci ha, necessariamente dato qualche difficoltà in più. La squadra comunque è in salute, siamo sicuri di poter sempre dare il massimo per centrare l’obiettivo della serie A d’Elitè, visto che rientreranno le prime cinque di ogni girone. Continueremo a lavorare per trovare continuità di gioco e risultati.

Beita: Abbiamo fatto di tutto per centrare la qualificazione alle Final Eight, purtroppo è andata male perché abbiamo incontrato un grande Salinis. Ora è inutile rammaricarci per il passato perché abbiamo un altro obiettivo, terminare il campionato tra le prime cinque per poterci qualificare alla nuova serie A d’elitè, di sicuro d’ora in poi giocheremo al massimo per conquistare questo traguardo.

Capalbo: La delusione e l’amarezza da parte della squadra per non aver raggiunto il nostro obiettivo, ossia la qualificazione alle Final Eight, è stata tanta. E’ stato difficile accettare questo verdetto, però bisogna andare avanti e continuare il nostro cammino. Ci aspetta un 2015 di riscatto e di conferme, perché vogliamo continuare a dimostrare di essere un gruppo valido. L’obiettivo è quello di lavorare al massimo e serenamente per chiudere questa stagione al meglio.