Home / Sport Strillit / BASKET / Viola, Labozzetta: “Viola orgoglio e punto di riferimento per la Calabria del basket”

Viola, Labozzetta: “Viola orgoglio e punto di riferimento per la Calabria del basket”

Cresce l’attesa per il big match che si giocherà domenica quattro gennaio a Ravenna, tra la formazione locale e la Viola, entrambe in testa alla classifica del campionato di Lega A2 Silver. Due punti per confermare il primato ma soprattutto per trovare accesso alle finali di Coppa Italia. A sottolineare il momento magico della squadra neroarancio, anche il presidente regionale della Fit Sandro Labozzetta, questo il suo pensiero: “Momento felicissimo per la Viola e di conseguenza per tutto il movimento cestistico calabrese. La Viola rappresenta la storia di questo sport nella nostra regione ed è assolutamente punto di riferimento. Nessuno poteva immaginare ad inizio stagione che, ad una giornata dalla chiusura del girone di andata, si sarebbe battagliato in testa alla classifica, puntando alla qualificazione in Coppa. Il merito è della società tutta, staff dirigenziale e tecnico, per la costruzione di una squadra che sul piano del gioco, dei risultati, delle prestazioni e su quello caratteriale, sta sorprendendo tutti (LEGGI QUI IL COMMENTO DEL PRESIDENTE CONI PRATICÒ). L’insieme di tutte queste componenti, ha prodotto risultati inaspettati, riportato entusiasmo e soprattutto presenze al Palacalafiore. Questa è la dimostrazione che ancora tanta gente ha a cuore le sorti della Viola, un attaccamento, un affetto sopito in tutti questi anni ed ora nuovamente risvegliato. Tutti attendiamo lo scontro di domenica con Ravenna, determinante per l’ammissione alla finale di Coppa, ma indipendente dal risultato, penso che la Viola stia portando avanti un lavoro eccezionale. L’apertura del Palacalfiore ha inciso sicuramente sul rendimento della squadra, perchè le numerose presenze, l’incitamento costante ed il calore del pubblico reggino, hanno ulteriormente stimolato tecnico e giocatori. Ci sono tutte le condizioni per continuare su questi livelli. Il gruppo è composto da elementi validi, esiste oggettivamente una difficoltà che riguarda la panchina, anche se fino al momento, chi è stato chiamato in causa ha dato un grande contributo. Ci tengo a ribadire gli enormi meriti che vanno distribuiti a tutte le componenti, da Muscolino al presidente Branca, dal DG Condello allo staff tecnico capitanato dal reggino Gianni Benedetto e poi ovviamente i giocatori tutti”.