Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio – Lamezia bene, risale il Cosenza, Catanzaro deludente, disastro Reggina

Calcio – Lamezia bene, risale il Cosenza, Catanzaro deludente, disastro Reggina

Ad una giornata dal giro di boa, ad un giorno dalla chiusura del 2014. Il bilancio per le squadre calabresi partecipanti al campionato di Lega Pro, vede certamente tra le note positive la Vigor Lamezia, alla sua prima partecipazione. Un avvio esaltante per la squadra di Erra, capace di incamerare punti preziosi tornati utili nel periodo in cui si è andati incontro ad un momento di flessione. I biancoverdi, nonostante il leggero rallentamento, conservano, comunque ad oggi otto punti di vantaggio dalla zona play out e si preparano ad affrontare il girone di ritorno con la giusta serenità. Ci si aspettava certamente di più dal Catanzaro. Organico costruito tassello dopo tassello con il chiaro obiettivo di lottare per il salto di categoria. Partenza sprint, gran gioco, vittorie ed entusiasmo, poi l’inspiegabile crollo fino all’esonero del tecnico Moriero. Non è cambiata di molto la situazione dopo l’arrivo di Sanderra, solo la vittoria sulla Reggina nel derby di fine anno, ha placato la contestazione dei tifosi. Oggi la società punta al potenziamento dell’attuale rosa con idee totalmente diverse rispetto a quelle di inizio stagione. Diversi i “senatori” che non rientrano più nei piani tecnici ed economici, tra questi l’attaccante Kamara. Il presidente Cosentino ha proposto al calciatore la rescissione del contratto o, in alternativa, la riduzione dell’ingaggio di un contratto a lunga scadenza. Le parti si incontreranno in questi giorni alla ricerca della migliore soluzione per entrambe. Ha raddrizzato una situazione che stava diventando pericolosa il Cosenza. Partenza disastrosa per la compagine rossoblu, inizialmente guidata dal tecnico Cappellacci. Squadra poco combattiva, scarse idee di gioco e pessimi risultati, poi la svolta. La decisione di affidare il gruppo all’esperto Roselli, una serie di risultati utili consecutivi, la crescita graduale del gruppo. Oggi i rossoblu sono fuori dalla zona pericolo, con il presidente Guarascio che ha promesso i ritocchi necessari per la disputa di un girone di ritorno più tranquillo. E’ certamente la Reggina la rappresentazione più triste e deludente delle compagini calabresi in questo campionato di Lega Pro. Ultima in classifica con soli sei punti, dodici sconfitte, due sole vittorie e sette battute d’arresto nelle ultime sette giornate. Un percorso disastroso ed inaspettato, i soliti avvicendamenti in panchina senza alcun risultato ottenuto, il rischio serissimo di retrocedere tra i dilettanti. A giorni si attendono notizie riguardo un eventuale passaggio di proprietà, mentre il presidente Foti ha dato inizio all’azionariato popolare ed ha annunciato interventi massicci sulla prossima finestra di calcio mercato. Nel frattempo sono in tanti i calciatori amaranto che hanno chiesto di poter andar via.