Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio, si dimette il presidente dell’Hinterreggio Cacozza

Calcio, si dimette il presidente dell’Hinterreggio Cacozza

Il presidente dell’Hinterreggio Maurizio Cacozza ha rassegnato le dimissioni da presidente del’Hinterreggio, comunicando alla proprietà nella giornata di oggi la propria decisione.

Di seguito il comunicato dello stesso Cacozza:

In data odierna ho comunicato al legale rappresentante ed ai Soci dell’Hinterreggio Calcio s.r.l.

le mie dimissioni dalla carica di Presidente operativo della Società.

Tale decisione è maturata a causa di sopraggiunti ed improrogabili impegni professionali.

Nello scorso mese di luglio, il socio Sig. Armando Pellicanò, anche per conto della nuova compagine societaria aveva chiesto al sottoscritto la disponibilità a fornire il proprio contributo di professionalità ed esperienza finalizzato al coordinamento ed alla organizzazione dell’attività sportiva della Società, nonché alla cura dei rapporti con la stampa, ciò anche in considerazione della pressocchè inesistente conoscenza del settore da parte dei soci. Sia pure tra difficoltà di ogni genere, è stata posta in essere un’opera di livello che, anche grazie alle straordinarie doti tecniche ed umane dei calciatori, del mister con lo staff tecnico, sanitario ed organizzativo , della sapiente e preziosa collaborazione dell’Avv. Nino Chirico, ha consentito alla squadra di ottenere, ad oggi, risultati lusinghieri che costituiranno la base per ottenere l’obiettivo che la Società si è prefissata ad inizio stagione. Senza tacere, infine, dell’importante  attività del settore giovanile diretto e coordinato dal Sig. Pasquale Sorgonà.

Vi è quindi la certezza che, chi sarà chiamato da ora in avanti a gestire, riuscirà a raggiungere gli obiettivi societari, assicurando un futuro roseo all’Hinterreggio Calcio.

Con l’occasione mi preme rivolgere un saluto ed un augurio di buon anno a tutti i giornalisti con i quali mi sono rapportato in questi mesi in un clima di reciproca collaborazione e cordialità.

                                                                                                           Avv. Maurizio Cacozza