Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Volley, va in in scena il derby di Calabria tra Corigiliano e Vibo
pallone pallavolo

Volley, va in in scena il derby di Calabria tra Corigiliano e Vibo

La guida al match Caffè Aiello Corigliano-Tonno Callipo Calabria Vibo
Valentia

QUI TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA I giallorossi non attraversano
certamente il miglior momento della stagione. I risultati nell’ultimo
periodo non sono arrivati e nelle ultime due partite casalinghe la
squadra (a parte il primo set contro Cantù) non si è espressa su buoni
livelli. E’ un momento delicato in casa della Tonno Callipo Calabria
Vibo Valentia, ma all’interno del gruppo guidato da coach De Giorgi c’è
la rabbia agonistica e la voglia di cancellare gli ultimi passi falsi.
Dopodomani si ritorna in campo e il calendario, per l’ultima giornata
del girone d’andata, riserva una sfida dal sapore particolare, il derby
contro la Caffè Aiello Corigliano. Una sfida elettrizzante, una partita
molto sentita, un match che metterà di fronte per la prima volta le due
compagini in partite ufficiali. Il team-manager Giuseppe Defina ha
presentato il match: “E’ una partita importante, un match che capita per
la prima volta nella storia dei due club. Viene in un momento molto
delicato per noi, sarà la volta buona per provare ad invertire questo
trend. In un derby può succedere di tutto, ma loro sono favoriti,
giocano in casa, ci sarà un clima caldo. Affronteremo una squadra che è
stata costruita con delle solide basi che ha nell’attacco, nella battuta
e anche nel muro i fondamentali migliori. Di sicuro, però, noi andremo a
fare la nostra partita cercando di dare qualcosa in più per provare a
vincere anche in prospettiva Coppa Italia”

QUI CAFFE’ AIELLO CORIGLIANO Ottimo momento di forma per la formazione
guidata in panchina da coach Daniele Ricci, ex tecnico della Tonno
Callipo. Il club del presidente Cilento nutre importanti ambizioni, rese
poi tali sul campo dopo le prime 10 giornate di campionato. Un ruolino
di marcia immacolato al Pala Corigliano (solo un punto lasciato via
all’esordio casalingo contro Castellana) e un rendimento in trasferta
finalmente consono alle potenzialità degli ausonici (senza punti fino a
due giornate fa, poi nelle ultime due trasferte consecutive contro
Tuscania e Alessano hanno fruttato a Tomasello e compagni sei punti).
Corigliano si gode, dunque, la terza posizione in classifica e sogna di
poter festeggiare insieme ai suoi calorosi tifosi la vittoria nel derby
di Santo Stefano contro i giallorossi. Tra le fila della Caffè Aiello,
oltre a mister Ricci, figurano altri due ex: l’opposto brasiliano
Banderò (arrivato in corso d’opera a Vibo nella stagione 2011-2012) e
l’eterno centrale Giacomo Tomasello (con la maglia giallorossa ha
conquistato la promozione in A1 nel 2004 con Ricci in panchina, decisivo
il suo muro su Negrao al tie-break, e la Coppa Italia di A2 nel 2003).
Banderò si sta confermando tra i bomber più forti di questo campionato.
Giocatore completo e forte fisicamente: 4° nella classifica dei migliori
realizzatori con 207 punti, miglior battitore del campionato con 21 ace
davanti al nostro Vedovotto (15 ace), ottimo muratore con 18 blocks
realizzati (tra gli opposti meglio di lui ha fatto solo Morelli in
questo fondamentale). Ma non c’è solo Banderò; Corigliano può contare su
due posti 4 di ottimo lignaggio tecnico come il ceco Hrazdira e
l’italianissimo Mariano. Il forte posto 4 ex Lione, Monza e Santacroce,
dopo alcuni problemi fisici, è tornato a recitare un ruolo importante
nello scacchiere tecnico-tattico di mister Ricci. Classe 1991, ma
qualità da veterano sono insite nelle caratteristiche di Romolo Mariano,
giocatore di equilibrio capace di garantire affidabilità in tutti i
fondamentali. Al centro, Menicali (alla sua prima stagione in A2) fa
coppia con Tomasello (con Calonico pronto a dire la sua). Ad orchestrare
il gioco, ecco il talento e la potenza fisica di Marco Izzo,
palleggiatore classe 1994, cuneese doc e cresciuto proprio nel vivaio
della Piemonte Volley. Oltre ad un evidente crescita globale, Izzo
mostra grandi numeri in battuta (8 ace) e a muro (17 blocks, meglio di
lui tra i registi solo Jack Sintini). Il libero è Taliani, arrivato,
insieme a Menicali, dalla Pallavolo Cagliari.

SFIDA TRA TITANI Sfida affascinante in panchina tra due grandi attori
della pallavolo italiana: Daniele Ricci e Fefè De Giorgi. Uno contro
l’altro nel derby di Santo Stefano nel campionato di Serie A2. Due
allenatori che vantano un palmares invidiabile. Da un lato Ricci, autore
di imprese leggendarie alla guida del mitico Messaggero Ravenna. Uno
scudetto, tre Coppe dei Campioni, un Mondiale per Club e tanti altri
trofei. Ma Ricci ha esportato la cultura della pallavolo anche
all’estero in Grecia portando l’Olympiakos Pireo alla conquista dello
scudetto nel 2001 e sfiorando un’altra storica vittoria in Champions
League nel 2002 arrivando fino alla finale poi persa contro Macerata.
D’altra parte, ecco Fefè De Giorgi, a sua volta vincitore di uno
scudetto con la Lube Macerata nel 2002 e autore di numerosi trionfi in
Italia e in Europa da allenatore di Cuneo prima e di Macerata poi.

PRECEDENTI ED EX Non esistono confronti diretti in partite ufficiali tra
le due compagini. Gli ex della partita sono tre: coach Daniele Ricci
(allenatore della Tonno Callipo dal marzo 2004 fino al dicembre 2005),
autore della straordinaria impresa di portare la società giallorossa
fino alla finale di Coppa Italia del 2005 persa contro Treviso. E poi
ecco Felipe Banderò (a Vibo dal dicembre 2011 fino al termine di quella
stagione) e Giacomo Tomasello (con la casacca giallorossa dal 2000 al
2004. Un anno in B1 e tre in A2. In Serie A con i giallorossi ha
collezionato 92 presenze per un totale di 347 set giocati e 604 punti
realizzati.

I PROBABILI “STARTING-SEVEN” Coach De Giorgi dovrebbe riproporre lo
schieramento tipo con Sintini al palleggio, Gavotto opposto, Forni e
Presta al centro, Vedovotto e Zanuto in posto 4, libero Cesarini.
Medesima situazione per coach Ricci che potrebbe affidarsi ad Izzo in
regia, Banderò opposto, Menicali e Tomasello al centro, Hrazdira e
Mariano di banda, Taliani libero

GLI ARBITRI Un arbitro di Serie A1, un arbitro molto esperto chiamato a
dirigere il match. Si tratta del Sig. Umberto Ravallese di Ragusa (in
Serie A dal 1999). Ravallese sarà coadiuvato, nel ruolo di secondo
arbitro, dalla Sig.ra Giorgia Spinnicchia di Catania, in Serie A dal
2011.

INTERNET RADIO E TV Il match Caffè Aiello Corigliano-Tonno Callipo
Calabria Vibo Valentia sarà trasmesso in diretta radiofonica sulle
frequenze di Radio Onda Verde con la diretta volley e il racconto della
partita affidato alle voci di Nanni Naselli e Nicola Galloro. La partita
sarà trasmessa in differita anche su CALABRIA TV, canale 15 del digitale
terrestre, mercoledì 31 dicembre alle 21:30. Aggiornamenti punto a punto
su www.legavolley.it con il servizio statistiche live e sui nostri
social: facebook (Tonno Callipo Vibo Valentia) e twitter
(@volleytonnocall) seguendo l’hashtag #vibocorigliano

Nella foto, il team-manager Giuseppe Defina alle prese con gli ultimi
accorgimenti prima del match di campionato Tonno Callipo-Globo Sora
dello scorso 30 novembre