Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Pallanuoto: per la Tubisider Cosenza meritato pareggio contro l’Orizzonte Catania

Pallanuoto: per la Tubisider Cosenza meritato pareggio contro l’Orizzonte Catania

Città di Cosenza Tubisider: Nigro, Citino(1), Garritano, De Mari, Vitaliti, Gil Sorli, Marani(1), Nicolai, Arancini(2), Zaffina, Motta(3), D’Amico, Manna. Allenatore: Andrea Posterivo.
Orizzonte Catania: Harache, Greenwood(2), Di Stefano, Amedeo, Di Mario(4), Grillo, Palmieri, Marletta, Musumeci, Aiello, Riccioli(1), Lombardo, Schillaci. Allenatore: Martina Miceli.
Arbitri: Filippo Massimo Gomez di Napoli e Luigi Barletta di Pozzuoli.
Note: 10 falli a favore Orizzonte Catania, 9 falli a favore Città di Cosenza Tubisider. Gil Sorli(Città di Cosenza Tubisider) uscita per tre falli.
Una prova di carattere ha consentito alla Città di Cosenza Tubisider di conquistare nella vasca amica un meritatissimo pareggio contro la titolata Orizzonte Catania. Una partita difficile sin dalle prime battute ma che le ragazze allenate da Andrea Posterivo hanno saputo recuperare, grazie alla tenacia e alla voglia di ottenere un risultato positivo. Il 3-0 iniziale delle catanesi non lasciava presagire nulla di buono, ma la squadra ospite non conosceva lo spirito che anima la Città di Cosenza Tubisider soprattutto nelle difficoltà. Angela Manna e compagne non hanno mai mollato, riuscendo a realizzare quelle due reti che hanno ridato morale e vigoria. La partita ha vissuto sul binario del perfetto equilibrio. Il pubblico presente sulla tribuna della “Olimpionica” ha incitato la propria squadra che è riuscita a raggiungere il 5-5 per poi superare le avversarie, portandosi sul 6-5. Ultimi minuti di gioco al cardiopalma, con l’Orizzonte Catania che prima pareggiava e p oi si riportava in vantaggio. Un colpo che poteva essere una mazzata tremenda per la Città di Cosenza Tubisider, ma che invece trovava ancora la forza per reagire e con Zoe Arancini infilava lo spiraglio giusto per il 7-7 finale. Ultimi secondi da brividi, ma la sirena sanciva la fine delle ostilità. Soddisfatto a fine gara il tecnico cosentino. “Abbiamo disputato una partita gagliarda – sottolinea Andrea Posterivo – contro una squadra dal tasso tecnico importante, ma noi siamo stati bravi a non mollare mai”. Un pareggio che consente alla Città di Cosenza Tubisider di allungare sulle dirette avversarie per la lotta salvezza, ora i punti di vantaggio sono quattro e di certo sarà un buon Natale!’