Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5: Serie C1, il punto sulla 12° giornata

Calcio a 5: Serie C1, il punto sulla 12° giornata

Real Rogit – Polisportiva Futura 1 – 4
Marcatori: Leandro Pereira (R), 2 Rappocciolo (F), Lo Giudice (F), Ecelestini (F)

Rappocciolo Daniele 82 Futura

La Polisportiva Futura completa un 2014 perfetto, già coronato con la vittoria della Coppa Italia ed oggi arricchito, con l’1 – 4 ottenuto sul campo del Real Rogit, dall’imbattibilità mantenuta nell’anno solare, che gli consente tra l’altro di allungare sulla seconda posizione in classifica, occupata dopo la giornata odierna dal Barcollando, distante sette punti dalla corazzata di Alfarano. Real Rogit che, invece, con la sconfitta odierna vede la seconda posizione lontana tre punti e viene tallonato strettamente dalla Five Soccer.
Padroni di casa che provano ad arginare le avanzate di Rappocciolo e compagni tenendo il baricentro basso e tentando la ripartenza ogni volta che ne hanno occasione. La Polisportiva Futura fatica a far crollare il fortino difensivo eretto dal Rogit, che deve comunque capitolare per effetto del goal di Rappocciolo, che sblocca il parziale in favore degli ospiti. Anche a punteggio sbloccato, i padroni di casa non si scoprono più di tanto, cercando di evitare la consueta micidialità della squadra di Alfarano negli spazi. Si va così al riposo sullo 0 – 1.Nella ripresa i padroni di casa ricevono il premio per la loro gara di sacrificio con la rete dell’1 – 1 siglata da Leandro Pereira. Trovato il pari, il Real Rogit abbassa nuovamente il baricentro, ma questa volta la retroguardia locale deve arrendersi a Lo Giudice, che riporta in vantaggio la Polisportiva Futura. A questo punto i padroni di casa provano ad aggredire un pò più alta una Futura che però dimostra quanto può fare male negli spazi, chiudendo i conti con le reti di Ecelestini e Rappocciolo, che fissano il punteggio sull’1 – 4 finale e mettono il punto esclamativo sulla decima vittoria su dodici gare di campionato disputate dagli uomini di Alfarano, che a una giornata dal termine del girone di andata hanno già messo una seria ipoteca sulla prima posizione in classifica. Nel post-partita, mister Alfarano ci tiene a ringraziare il Real Rogit per l’accoglienza e l’ospitalità mostrata quest’oggi.

Futsal Enotria – Zefhir Mega Five  1 – 1
Marcatori: Mirante G. (E), Dieni (Z)

Mirante Peppe Marcoù

Finisce in parità, con il risultato di 1 – 1, la sfida tra Futsal Enotria e Zefhir Mega Five, con le due squadre che si dividono la posta in palio, portando a casa un punto a testa che, per quanto riguarda i locali, li allontana dalla zona play off, mentre gli ospiti scivolano in terza posizione, superati dal Barcollando. Partita molto equilibrata, con entrambe le squadre molto determinate a portare a casa i tre punti. Ne viene fuori una prima frazione in cui i ritmi sono alti, seppur le occasioni da goal non siano eccessive. La prima compagine a trovare la via della rete è quella di casa, che trova l’1 – 0 con Giuseppe Mirante. La reazione dello Zefhir Mega Five non tarda ad arrivare e si concretizza con il goal di Dieni, che sigla l’1 – 1 con cui si va negli spogliatoi. Nella seconda frazione, secondo quanto ci viene raccontato dal referente del Futsal Enotria, sono i padroni di casa a provare a vincere la partita, con un Patruno inoperoso ed un Tamiro protagonista di numerosi interventi a salvare il risultato per i suoi. Sponda Zefhir Mega Five, invece, mister Carella non concorda con quanto riferito in precedenza, parlando di una seconda frazione decisamente equilibrata.In ogni caso, qualunque sia la versione più appropriata, la seconda frazione si conclude con le reti inviolate e con le due squadre che chiudono la contesa sull’1 – 1, portando a casa un punto a testa.

Maestrelli – Barcollando  1 – 3
Marcatori: Arcudi (M), 2 Lo Riggio (B), Rocca (B)

Maestrelli Barcollando

Il Barcollando si impone per 1 – 3 sul campo della Maestrelli, approfittando della bagarre in zona play off per chiudere questo 2014 al secondo posto in classifica, alle spalle della corazzata Polisportiva Futura. Padroni di casa che con la sconfitta odierna, invece, finiscono in piena zona rossa, superati da Futsal Kroton ed Amantea.
Prima frazione equilibrata, in cui i padroni di casa tengono il possesso palla, ma non riescono a creare grossi problemi alla retroguardia ospite ed all’estremo difensore Sperlì. Più concreta è invece la squadra di Carrozza, brava a sfruttare le occasioni create ed a sbloccare il punteggio al 10′ con Lo Riggio. Dopo il goal subito, la spinta della Maestrelli si fa più insistente, ma la retroguardia ospite si dimostra ancora una volta impeccabile. Al 29′ gli ospiti avrebbero l’occasione per raddoppiare, ma Lo Riggio spreca il tiro libero concesso dall’arbitro. L’appuntamento con lo 0 – 2 è rimandato però solo di qualche minuto, perché proprio allo scadere Rocca insacca la seconda rete per il Barcollando. Al rientro in campo i padroni di casa provano ad alzare la pressione alla ricerca del goal che riaprirebbe la partita, ma la difesa ospite fa capire il perché sia proprio lei la migliore del campionato dopo dodici giornate (solo 18 le reti subite dalla squadra di Carrozza), rendendo abbastanza sterili i tentativi della Maestrelli di riaprire i giochi. A poco più di cinque minuti dal termine i locali trovano il goal della speranza, siglato da Arcudi. La Maestrelli ora ci crede, prova a giocare la carta del portiere di movimento e recrimina per un presunto fallo di mano da parte di Rocca su tiro di Postorino (mentre sponda Barcollando, ci viene riferito che il braccio di Rocca era nettamente attaccato al corpo), su cui comunque l’arbitro lascia correre. Al 60′ il Barcollando riesce a chiudere i giochi, con Lo Riggio che va in rete per la seconda volta portando il parziale sull’1 – 3. Nel recupero, Cataldo avrebbe l’occasione di portare a quattro le segnature dagli ospiti, ma fallisce il secondo tiro libero odierno nelle fila del Barcollando, che comunque esce vincitore dalla contesa e si piazza in seconda posizione solitaria.

Roglianese – Amantea  1 – 1
Marcatori: Stumpo (R), Furano (A)

Stumpo Stefano

Finisce in parità, sull’1 – 1, lo scontro salvezza tra Roglianese ed Amantea. Il pareggio odierno consente alla squadra di mister Prati di allungare la striscia di risultati utili consecutivi a quattro partite e di mantenersi ancora fuori dalla zona play out. Padroni di casa che invece, nonostante la buona prestazione, non riescono a portare a casa il bottino pieno e restano fermi a quota 11 al penultimo posto, condiviso con il Città di Fiore.
Primo tempo che vede le due squadre dar vita ad una lunghissima fase di studio, in cui nessuna delle due scopre il fianco alla compagine avversaria. La conseguenza naturale di questa impostazione è che le occasioni da rete latitano e con esse le emozioni. L’unico lampo della prima frazione arriva proprio allo scadere, con Stumpo che sfrutta l’unica occasione concessa dalle retroguardie nella prima frazione per portare in vantaggio la Roglianese, che dunque va al riposo avanti 1 – 0.
Nella ripresa i ritmi della partita aumentano inevitabilmente, con l’Amantea che nel tentativo di acciuffare il pari deve concedere qualche spazio alle avanzate in ripartenza di una Roglianese che però trova sulla sua strada un Porco in forma smagliante. In particolare, il portiere ospite è fenomenale nel fermare per ben tre volte all’interno della stessa azione i tentativi di battere a rete dei calcettisti locali, mantenendo così il punteggio invariato e consentendo ai suoi di rimanere in partita. A poco meno di dieci minuti dal termine la Roglianese vede però materializzarsi la beffa, quando Furano su punizione riesce a trovare la rete dell’1 – 1. Trovato il pari, gli ospiti difendono ordinatamente il pareggio, non lasciando occasioni degne di nota alla squadra di casa, che al triplisce fischio deve accontentarsi del punto.

Futsal Kroton – Bovalino  7 – 6
Marcatori: 4 Zanda (K), 2 Stasi (K), Basile (K), 3 Avarello (B), Pipicelli (B), Federico P. (B), Clemente (B)

Stasi Antonio 79 F Kroton

Il Futsal Kroton si aggiudica con il punteggio di 7 – 6 la pirotecnica sfida contro il Bovalino, aggiudicandosi tre punti che gli consentono di tirarsi momentaneamente fuori dalla zona play out. Ospiti che invece con la sconfitta odierna rallentano la loro rincorsa alle zone alte della classifica.
Partita scoppiettante sin dai primissimi minuti, con il Futsal Kroton che trova il vantaggio grazie a Zanda. La reazione del Bovalino si concretizza in un lampo, con un uno-due che ribalta il parziale e lo porta sull’1 – 2. I ritmi continuano ad essere elevati ed al 19′ arriva un’altra rete, siglata da Stasi per i padroni di casa. Al 25′ il Futsal Kroton trova la via del vantaggio, con Basile, che due minuti dopo viene emulato da Stasi, che porta il parziale sul 4 – 2 in favore dei suoi con cui si va alla pausa.
Al rientro dagli spogliatoi la partita continua ad essere avvincente ed è il Bovalino con Avarello e Pipicelli a trovare due goal che gli consentono di impattare nuovamente. Ancora una volta però gli ospiti si sciolgono sul più bello, rilassandosi proprio quando agguantano il pari e subendo tra il 38′ ed il 44′ la doppietta di uno scatenato Zanda. Gli amaranto reagiscono ancora una volta ed a cinque minuti dal termine ristabiliscono per l’ennesima volta la parità. ll trend della partita non è però cambiato, e se ancora una volta il Bovalino è riuscito a pareggiare, per l’ennesima volta si distrae subito dopo, subendo la quarta rete di giornata di Zanda al 57′, che manda i suoi sul 7 – 6. Gli ultimi minuti vedono il disperato assedio degli ospiti, che recriminano per una rete annullata a Cataldo, a causa di un fallo poco chiaro ravvisato in area dal direttore di gara.

Sporting Club Corigliano – Five Soccer Cz  3 – 4
Marcatori: 2 Busa (S), Madeo (S), 2 Giampà (F), Capicotto A. (F), Zurlo (F)

Giamp Marco 92 Five CZ

La Five Soccer si avvicina alle squadre che la precedono in classifica grazie ai tre punti odierni ottenuti con fatica sul campo dello Sporting Club Corigliano, sconfitto dagli uomini di mister Brescia in rimonta per 3 – 4. Padroni di casa che nonostante il notevole divario in classifica che li separa dalla Five, giocano a viso aperto, creando parecchi grattacapi alla retroguardia ospite, che all’8′ viene battuta dalla rete di Madeo. La reazione dei catanzaresi non si fa attendere ed al 15′ è Andrea Capicotto a mettere dentro il pari. La gara si accende, le occasioni arrivano a ripetizione e dopo un solo minuto è ancora lo Sporting Club a portarsi in vantaggio con Busa. Passano però solo due minuti e Giampà ristabilisce l’equilibrio. Nei restanti minuti della prima frazione i ribaltamenti di fronte continuano senza soluzione di continuità, ma nessuna delle due squadre trova la zampata vincente per portarsi in vantaggio e si va al riposo sul risultato di 2 – 2. Al rientro dagli spogliatoi è ancora lo Sporting Club a farsi sotto, costruendo in pochi minuti due palle goal, sulla seconda delle quali arriva il nuovo vantaggio, ancora ad opera di Busa. Sotto nel punteggio per la terza volta, la squadra di mister Brescia alza il ritmo, approfittando anche di un momentaneo calo dei padroni di casa, che all’11’ vengono raggiunti nuovamente, con Zurlo che va a mettere dentro la sua quindicesima segnatura stagionale. Dopo essere stati raggiunti per la terza volta, i locali accusano il colpo e la Five non si lascia sfuggire l’occasione per portarsi in vantaggio, al 21′ con Giampà. Lo Sporting Club Corigliano prova a gettarsi a capofitto in avanti alla ricerca del pareggio, ma trova sulla sua strada un ottimo Villella a dire di no. Allo scadere i coriglianesi sono anche sfortunati, quando Busa vede il suo tentativo di battere a rete respinto dalla traversa della porta ospite. Finisce dunque 3 – 4, con la Five Soccer che porta a casa la seconda vittoria consecutiva ed allunga sull’Enotria, prima squadra fuori dalla zona play off, ora distante tre punti.

Città di Fiore – Città di Vibo  3 – 4
Marcatori: 3 Mannarino (CdF), 2 Policaro (V), 2 Briga D. (V)

Briga Daniele Citta Vibo 2

Il Città di Vibo si aggiudica l’importante scontro salvezza contro il Città di Fiore, imponendosi a domicilio con il punteggio di 3 – 4 sulla squadra di Federico. Con i tre punti odierni i vibonesi superano in graduatoria, in un sol colpo, gli stessi avversari odierni, nonché la Roglianese. Prima frazione molto tattica, in cui le due squadre avvertono la delicatezza dello scontro odierno e pensano più a difendersi che a fare male. La scintilla che sblocca il match è accesa da Policaro, che con un gran tiro da fuori supera l’estremo difensore locale e porta in vantaggio il Città di Vibo. La rete ospite non favorisce un innalzamento dei ritmi della partita, ma comunque aiuta a produrre la reazione del Città di Fiore, che trova il pareggio prima del riposo con una bella azione finalizzata da Mannarino, che manda le squadre negli spogliatoi sull’1 – 1. In avvio di ripresa le cose sembrano girare per i padroni di casa, che dopo pochi minuti sfruttano un errore di lettura di Vitale per completare la rimonta e portarsi sul 2 – 1, ancora grazie a Mannarino. Il Città di Vibo non si scompone ed imbastisce subito la reazione che porta al 2 – 2 siglato da Daniele Briga. Il goal degli ospiti cambia l’inerzia della partita, che ora è totalmente a favore degli uomini di mister Lo Bianco, che attorno al ventesimo minuto riescono a contro-ribaltare il punteggio, con Policaro che al termine di una bella azione, fatta di tocchi di prima in verticale, sigla la sua doppietta personale e porta il parziale sul 2 – 3. Federico a questo punto prova la carta del portiere di movimento, ma la mossa non dà frutti ed anzi è ancora il Città di Vibo al 53′ ad andare in rete con Daniele Briga che cala il poker. Nel finale il Città di Fiore riesce a trovare la terza rete, ancora con Mannarino, che però con le sue tre reti odierne non riesce ad evitare la sconfitta ai suoi.