Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio, il sogno di giocare a San Siro si realizza per alcuni giovani calciatori vibonesi

Calcio, il sogno di giocare a San Siro si realizza per alcuni giovani calciatori vibonesi

Un sogno che si realizza. Un’occasione irripetibile. O magari, per qualcuno, un trampolino di lancio. Di certo un’esperienza che non dimenticheranno facilmente. Gli allievi della scuola calcio Milan Asd Real Vibo, infatti, il prossimo 6 gennaio avranno l’opportunità di dare corpo ad uno di quei desideri che si coltivano da piccolissimi: disputare una partita di calcio nel tempio del calcio, appunto: lo stadio “Giuseppe Meazza” di Milano.

Una selezione di giovani calciatori in erba provenienti dalle sezioni vibonesi della scuola calcio rossonera, di età compresa tra gli 8 e i 10 anni, disputerà un match contro i pari età della storica società milanese poco prima della partita di Serie A tra Milan e Sassuolo del 6 gennaio, in programma alle ore 20.45.

Per i piccoli dell’Asd Real Vibo, dunque, è un sogno che si realizza: varcare i cancelli della Scala del calcio, calpestare le stesse zolle di terreno calpestate, a distanza di poco, dai loro idoli. E vivere un’atmosfera da sogno, quella della Serie A, traguardo che in cuor loro molti desidererebbero un giorno tagliare.

La convocazione è giunta direttamente dal responsabile del settore giovanile del Milan, Fabio Panza, rappresentante di primo piano del club guidato da Silvio Berlusconi e dagli amministratori delegati Adriano Galliani e Barbara Berlusconi.

Ad illustrare gli umori che si stanno vivendo nell’ambiente vibonese è il responsabile delle scuole calcio del Milan in provincia di Vibo Valentia, Carlo Lico: “Onestamente non ci saremmo mai aspettati un tale “regalo”, pur consci dell’ottimo lavoro che si sta facendo. Ora per noi, per i ragazzi, per le loro famiglie, sono giorni di entusiasmo e trepidazione: vedere i nostri campioncini correre sul campo probabilmente più prestigioso d’Italia sarà un orgoglio e un’esperienza indimenticabile, anche perché dopo di noi toccherà ai “grandi” fare il loro ingresso sul magico prato del “Meazza”. Ad ogni modo siamo fieri di questo riconoscimento e dell’ulteriore occasione che avremo di portare in alto il nome della nostra città, come già fatto altre volte, in cui siamo stati protagonisti di iniziative anche di carattere solidale”.

La scelta del club di Berlusconi di individuare l’Asd Real Vibo quale sfidante in una tale occasione è stata dettata sostanzialmente da due fattori: gli ottimi risultati ottenuti dalla scuola calcio, che conta sezioni, oltre che a Vibo, anche a Tropea, San Calogero, perfino a Rosarno, ed i grandi numeri espressi in termini di partecipazione. Segno che questo dell’Asd Real Vibo è un progetto vincente, ed opportunità come quella del prossimo 6 gennaio lo dimostrano.