Home / Sport Strillit / BASKET / Basket: la Viola a Piacenza con l’entusiasmo di 4 vittorie consecutive

Basket: la Viola a Piacenza con l’entusiasmo di 4 vittorie consecutive

di Giovanni Foti – La Viola, carica di entusiasmo per le ultime 4 vittorie in campionato, arriva a Piacenza per un match che la squadra di casa vuole vincere a tutti i costi, essendosi ritrovata da poche ore in fondo alla classifica di Lega Due Silver. Il giudice sportivo della FIP, infatti, ha riscontrato un errore nella lista dei giocatori disponibili per gli emiliani, che hanno messo a referto 11 giocatori, ma l’undicesimo non era un atleta delle categorie giovanili, come previsto dal regolamento.
Risultato: 20-0 a tavolino e 2 punti in meno in classifica per i piacentini, ad oggi ultimi assieme alla Benacquista Latina, mentre Tortona si ritrova a 14 punti, nella zona calda della classifica.
La Bakery, quindi, è determinata a vincere e coach Coppetta punterà principalmente sul giocatore con più esperienza: Rodolfo Rombaldoni, che finora in stagione ha collezionato 15 punti di media, tirando col 52% da 2, raccogliendo più di 3 rimbalzi e smistando quasi 4 assist a gara.
Sotto canestro c’è il giovane lungo Paulius Sorokas, ala grande lituana classe ’92, che porta a casa 14.4 punti con anche 5.5 rimbalzi ad allacciata di scarpe.
L’altra minaccia è il canadese Whitney Hill, anch’esso da 14.4 punti di media, con un gioco perimetrale che vale il 43% al tiro dalla lunga distanza.
Giocatori di contorno come Infante, Italiano, Gasparin e Rossetti completano le rotazioni di una squadra molto giovane e con un frontcourt veramente povero di alternative, centimetri e fisicità, raccogliendo una media di appena 30 rimbalzi di squadra a partita.
Coach Benedetto, quindi, potrà sfruttare gli spazi sotto canestro con Rezzano e Ammannato, ma soprattutto l’uomo in più di questa Viola: Erik Rush, che sta diventando sempre di più un riferimento per tutta la squadra in ogni parte del campo.
Si attende ancora il riscatto di Moe Deloach, sottotono nelle ultime uscite dopo i fatti di Roseto, mentre c’è fiducia nel duo di veterani Casini-Rossi in cabina di regia e al tiro sul perimetro.
Un ruolo fondamentale sarà quello di Lupusor e Azzaro, che potrebbero trovare più spazio del solito.
Un altro tassello importante, quindi, per la Viola, che continua a sognare le Final Six di Coppa Italia e che sarà protagonista di un altra gara impegnativa, la settimana prossima al PalaCalafiore contro Chieti.