Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Volley, per Vibo altro crollo casalingo: Potenza Picena espugna il Pala Valentia in quattro set

Volley, per Vibo altro crollo casalingo: Potenza Picena espugna il Pala Valentia in quattro set

Arriva un’altra sconfitta tra le mura amiche per la Tonno Callipo
Calabria Vibo Valentia. Dopo Sora, è Potenza Picena a violare il Pala
Valentia con il punteggio di 1-3. I marchigiani mostrano maggiore
cattiveria e maggiore solidità rispetto ai giallorossi e ottengono una
vittoria meritata. A soffrire è la ricezione della squadra di coach De
Giorgi: 54% di positiva, 26% di perfetta. Ma non ci sono solo fattori
tecnici a motivare il ko dei calabresi: nei momenti decisivi del primo e
del secondo parziale è mancato il cinismo e la rabbia sportiva che
potevano far girare i frangenti finali a favore della Tonno Callipo. E’
successo nel primo set ai vantaggi, ma, soprattutto, è successo nel
secondo set. In questo parziale i giallorossi, sotto 5-12, hanno avuto
una grande reazione portandosi a ridosso degli avversari prima, e in
vantaggio sul 22-21 con Vedovotto, dopo. Completata la rimonta, Forni e
compagni hanno subito il ritorno potentino subendo le giocate di Moretti
e Casoli. Un vero peccato. Poi nel terzo set la reazione, grazie anche
all’ingresso in pianta stabile di Korniienko al posto di Zanuto, che ha
portato i giallorossi a stare ancora in partita. Ma è stata solamente
un’illusione poiché Potenza Picena è riuscita ad allungare nella metà
del quarto set e a trovare le redini giuste del gioco piazzando il colpo
finale. Tra le fila della compagine di Graziosi da sottolineare le prove
di Moretti (27 punti) e dei giovani Diamantini (14 punti, l’85% in
attacco) e Tartaglione (15 punti e il 52%). Tra le fila dei padroni di
casa, da sottolineare le positive prove di Presta (4 muri e il 62% in
attacco) e dell’ucraino Korniienko (entrato a gara in corso ha messo a
segno 10 punti, il 53% in attacco, con un muro e un ace). La Tonno
Callipo Calabria Vibo Valentia in classifica retrocede al quinto posto
sopravanzata proprio da Potenza Picena (quarto posto) e dai cugini della
Caffè Aiello Corigliano (terzo posto).
PRIMO SET – Confermate le formazioni della vigilia; coachg De Giorgi
schiera Sintini al palleggio, Gavotto opposto, Forni e Presta al centro,
Vedovotto e Zanuto in posto 4, Cesarini libero. Il tecnico degli ospiti
risponde con Partenio al palleggio, Moretti opposto, Diamantini e Polo i
centrali, Casoli e Tartaglione di banda, Bonami libero. Si gioca punto a
punto fino al 7-7, poi Gavotto trova il break del 9-7. I giallorossi
rimangono avanti di due lunghezze al riposo tecnico 12-10. Potenza
Picena impatta con Moretti, 12-12, ma Gavotto (autentico cecchino nel
primo set con 10 punti e il 75% in attacco) risponde da campione e
riporta i suoi avanti 15-13 costringendo coach Graziosi a chiamare
time-out. Il vantaggio dura fino al 17-15, poi Partenio mura Vedovotto e
trova la parità del 17-17; questa volta a chiamare tempo è coach De
Giorgi. Al rientro in campo Moretti trova l’ace del 17-18 con Zanuto che
si fa sorprendere (De Giorgi lancia nella mischia l’ucraino Korniienko).
L’opposto marchigiano attacca con un mani e fuori per il 19-21. Forni e
compagni rispondo prontamente con uno scatenato Gavotto che riporta i
suoi sul 21-21. Si va ai vantaggi con Potenza Picena che prima trova il
punto del 24-25 e poi con Moretti chiude i conti 24-26.
SECONDO SET – La prima parte del secondo set è favorevole ai marchigiani
che volano sul 3-7 costringendo coach De Giorgi a chiamare time-out. La
ricezione giallorossa non funziona, l’attacco soffre il muro avversario
con Zanuto che subisce due muri e così Potenza Picena trova il massimo
vantaggio al riposo tecnico portandosi sul 5-12. Arriva però la reazione
della Tonno Callipo che piano piano si riporta sotto: il contrattacco
vincente con il primo di Presta vale il 12-15, poi ci pensa Korniienko a
riportare i suoi a -1 (18-19. Vedovotto mette a terra tre
importantissimi palloni e i giallorossi completano la rimonta passando
avanti anche sul 22-21. Casoli impatta 22-22 e Polo dalla linea dei 9
metri sorprende Korniienko per l’ace del 22-23. Ancora Casoli da posto 4
trova il varco giusto e il brea decisivo del 22-24. Il solito Gavotto
tiene in vita i suoi annullando la palla set con un parallela da posto
4, ma è lo stesso bomber giallorosso a “tradire” i suoi con il possibile
attacco del 24-24 (dopo una lunga azione) che termina out. Potenza
Picena si impone 23-25.
TERZO SET – Arriva la reazione di Forni e compagni. Korniienko trova
l’ace del 4-2. La Tonno Callipo si porta anche sul 6-2, ma i marchigiani
non si scompongono e si riportano sul 7-6: Polo di piede trova un assist
involontario per Casoli che da posto 4 lascia di sasso i giallorossi. La
Tonno Callipo spreca il vantaggio iniziale e va sotto 10-12 al riposo
tecnico. Si gioca punto a punto fino al 17-17 con le due squadre che
lottano colpo su colpo senza risparmiandosi. I giallorossi però trovano
l’acuto decisivo portandosi dapprima sul 19-17, attacco out fi
Tartaglione e poi sul 22-18. Gavotto realizza il punto del 24-20 e
sottorete Presta vince il duello contro gli avversari con il pallone che
cade lemme lemme sul campo marchigiano per il 25-20 finale.
QUARTO SET – Forni e compagni vogliono il tie-break, il set si gioca
sempre punto a punto. Gli ospiti trovano il break del 6-8, ma sul primo
tempo di Polo terminato out, i ragazzi di coach De Giorgi trovano il
10-10. Potenza Picena però si riporta avanti 10-12 al riposo tecnico con
l’ace di Tartaglione. Diamantini commette un errore in attacco e i
giallorossi ritrovano la parità, 14-14, ma è lo stesso posto tre scuola
Lube Macerata a trovare il block vincente, 14-16, che costringe coach De
Giorgi a stoppare il gioco. La pipe di Vedovotto viene giudicata out e
senza tocco del muro, marchigiani avanti 14-17. Potenza Picena allunga
ancora sul 16-20 e il tecnico salentino spende il suo secondo time-out
discrezionale. Potenza Picena è anche baciata dalla fortuna con l’ace
fortunoso di Moretti, 17-23. Il rientrante Zanuto annulla la prima palla
match, 19-24, ma la Tonno Callipo, dopo un ultimo scambio con un vano
recupero difensivo, deve arrendersi all’attacco vincente di Casoli che
vale il 19-25 e l’1-3 finale.
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – B-CHEM POTENZA PICENA 1-3 (24-26,
23-25, 25-20, 19-25)
TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Medic, Sintini 2, Cesarini (L),
Korniienko 10, Marchiani, Korzenevics, Forni 4, Vedovotto 16, Zanuto 5,
Gavotto 27, Presta 9. Non entrai: Sardanelli (L2), Feroleto. All. De
Giorgi
B-CHEM POTENZA PICENA: Polo 8, Bonami (L), Partenio 4, Miscio, Calistri,
Moretti 27, Tartaglione 15, Dimamatini 14, Casoli 10. Non entrati:
Alikaj, Gemmi, Quarta. All. Graziosi
ARBITRI: Prati e De Vecchio
NOTE: durata set: 31’, 32’, 29’, 28’. Tot.: 120’