Home / Sport Strillit / BASKET / Basket, la Viola attende l’Olimpia Matera al PalaCalafiore nella partita degli ex

Basket, la Viola attende l’Olimpia Matera al PalaCalafiore nella partita degli ex

di Giovanni Foti – Attesissimo incrocio tra ex nella partita tra Viola e Matera al PalaCalafiore, che riabbraccerà Massimo Bianchi: un pezzo di storia nero-arancio, passato sia dal campo che dalla panchina di Reggio Calabria.
Anche l’altro coach, Gianni Benedetto, ritrova la sua ex squadra: Matera, che ha portato a grandi risultati nella stagione passata.
I due tecnici, tuttavia, non faranno sconti, cercando di portare a casa una partita dal sapore particolare, ma soprattutto dalla grande importanza per entrambe le compagini, impegnate in lotte diverse.
La Bawer, infatti, cerca la risalita dopo le ultime 4 sconfitte filate, al contrario della Viola, che punta alle Final Six di Coppa Italia, tentando di raggiungere le squadre in testa alla classifica: Ravenna e Treviso, che proprio in questo turno di campionato si vedranno l’una contro l’altra.
I lugani arrivano alla sfida con una nuova guida tecnica, il sopracitato Bianchi, che potrà contare su tutto il talento di Josh Greene, il play americano che fin ora ha collezionato 18.5 punti di media, con anche 3.5 assist e quasi 4 rimbalzi a partita.
Il secondo americano è Jordan Richard, da tener d’occhio sotto canestro, avendo raccolto più di 10 rimbalzi di media e che ha una grande fisicità e atletismo.
L’altra minaccia è Daniele Bonessio, ala da 12 punti di media, che crea anche gioco con i suoi 3 assist ad allacciata di scarpe.
Baldasso e Circosta sono chiamati ad aprire il campo, risultando pericolosi dal perimetro, avendo tirato fin qui con buone percentuali da 3, mentre Tagliabue e Caceres daranno una mano sotto le plance.
La Viola, dell’altro ex Massimo Rezzano, reduce da una buona prova con Latina, si trova con un Erik Rush in condizioni fisiche non perfette dopo l’allenamento infrasettimanale di lusso con Barcellona.
Più responsabilità, allora, a Moe Deloach, rimasto un po’ in ombra nell’ultima uscita e in cerca di riscatto, mentre si attendono conferme dai veterani Casini e Rossi, oltre che dal capitano Marco Ammannato.
Una tappa fondamentale, questa, per la corsa alle Final Six, per una Viola che vuole tornare grande e che dalle ultime ore è presente anche ai tavoli della Lega, dopo l’elezione del presidente nero-arancio Giusva Branca come consigliere della Lega Basket.